Catanzaro-Racing Fondi 1-0: le dichiarazioni post partita [VIDEO]
Data: Dom, 03 dic 2017 21:13 CET
Argomento: Catanzaro News


Il commento dei protagonisti al termine della gara vinta dai giallorossi sul Fondi
 
dionigi-cz-monopoli


DIONIGI

Il mister analizza dal suo punto di vista la situazione del Catanzaro: «Nelle ultime partite quattro partite abbiamo fatto sei gol e potevano essere di più, come oggi. La fase difensiva sta diventando importante ma perché parte dagli attaccanti. È tutto un meccanismo ben preciso. Stiamo abbinando il gioco alla quantità, senza dimenticare le tre partite in una settimana. Manca ancora qualcosina».

Dionigi è sempre più soddisfatto dei suoi. «Sapevo  a cosa andavo incontro. Il lavoro compiuto era rischioso ma ho trovato dei ragazzi molto disponibili. Il calendario era pure brutto inizialmente con Matera e Trapani. Sono contento dell’aspetto motivazionale».

Ads336x280

Il tecnico si augurava sicuramente di vincere, ma i suoi oggi sono andati al di là di ogni aspettativa: «Sono rimasto stupito specialmente per la prima mezz’ora. Poi quando sono passati al 4-4-2 abbiamo avuto qualche difficoltà. Abbiamo giocato 3-4-3 puri con Spighi e Kanis larghi. Bene Lukanovic quando è entrato. Nel secondo tempo potevamo anche raddoppiare».

Le aquile alla prossima riposeranno. «Dal un lato è positiva perché possiamo rifiatare lavorando, dall’altro peccato perché stavamo veramente ingranando».

In particolare il trainer si è soffermato su Maita e Nicoletti. «Maita ha grande qualità. Deve cercare di allenare la testa perché deve mentalizzare ad accorciare davanti. Tutti dicono che sia un play ma non è così per forza. Nicoletti sta crescendo tantissimo ed è molto intelligente tatticamente, specie come quarto di centrocampo».

Riguardo alle punte infortunate, Infantino potrebbe essere a disposizione per la Paganese, Letizia probabilmente dopo.

MAITA

«Oggi è stato fondamentale vincere. Dopo l’infortunio è stato difficile. La squadra sta andando bene ed ognuno deve aspettare la propria chance. Gli anni scorsi giocavo più basso. Ora è più facile arrivare al tiro. Il mister mi chiede in mezzo al campo quelle che non sono le mie caratteristiche. Non è facile, ma le provo in allenamento. Tutt’ora sto cercando di abituarmi alla pressione in avanti. Dedico il gol alla mia famiglia ed alla mia ragazza».

MATTEI

«Va fatto un grande complimento al Catanzaro per aver interrotto la nostra serie. Siamo venuti qui sapendo la forza dei giallorossi. Siamo stati ingenui nell’occasione del gol. Sapevo di affrontare una squadra aggressiva che propone un calcio interessante. Non siamo stati bravi all’inizio, bene nella seconda parte del primo tempo. Peccato perché nella ripresa si è giocato poco. È stata una gara equilibrata decisa da un episodio».

Ferdinando Capicotto

Ads336x280







Questo Articolo proviene da UsCatanzaro.net
http://www.uscatanzaro.net

L'URL per questa storia è:
http://www.uscatanzaro.net/modules.php?name=News&file=article&sid=38047