Juve Stabia: da Mastalli a Paponi per centrare i playoff
Data: Ven, 08 set 2017 10:07 CEST
Argomento: Catanzaro News


Le Vespe anche in questa stagione puntano alla qualificazione per i playoff. Le vespe finora hanno disputato una sola partita ottenendo un pareggio
 
juve stabia


Un’altra stagione di Lega Pro per la Juve Stabia, con un obiettivo dichiarato, raggiungere la qualificazione ai playoff.

La squadra campana quest’anno si presenta ai nastri di partenza con una rosa che ha dalla cintola in su la sua arma migliore, un età media di 23,8 e un bomber di tutto rispetto come Daniele Paponi.

Ads336x280

La Juve Stabia ha finora disputato una sola gara, avendo riposato nell’ultimo turno di campionato e ha ottenuto nella prima giornata un pareggio per 3 a 3 contro la Fidelis Andria.

L’allenatore scelto per questa stagione è Fabio Caserta, ex calciatore che ha appena appeso le scarpette al chiodo. Caserta ha come primo collaboratore Ciro Ferrara, che nella scorsa stagione è stato il vice di Somma nel breve periodo a Catanzaro.

I precedenti tra le due squadre al “Ceravolo” sono 10. In questa speciale classifica il Catanzaro è avanti con 4 vittorie contro le 2 della Juve Stabia mentre i pareggi sono 6.

La Juve Stabia, come precedentemente detto, ha dal centrocampo in su i suoi calciatori migliori. Nella zona mediana del campo la squadra di Caserta può far affidamento su Giorgio Capece, classe ’92 che può già contare 144 partite in Serie C e 25 in Serie B.

Altro punto di forza del centrocampo delle Vespe è Alessandro Mastalli classe ’96 ex calciatore della Primavera del Milan con cui ha anche esordito in Serie A. Non vanno tralasciati Kelvin Matute, mediano di sicuro affidamento e Luigi Viola ex Vibonese (che salterà la gara contro il Catanzaro).

La Juve Stabia può anche vantare un trio offensivo di tutto rispetto. La prima punta è Daniele Paponi, doppietta alla prima di campionato e 223 presenze tra i professionisti divise fra Serie A, Serie B, Serie C e MLS. Sulle ali invece giocano Francesco Lisi, classe ’89 con più di 100 presenze in Serie C e Luigi Canotto, velocissima ala classe ’94 nativo di Rossano Calabro.

Caserta al “Ceravolo” si presenterà con il 4-3-3 visto nelle prime uscite ufficiali, al momento sembra questo il modulo che le Vespe utilizzeranno nel corso del campionato.

Tra i pali troveremo Zanotti.

La difesa a quattro sarà formata da Nava a destra, Crialese a sinistra e Morero e Redolfi centrali.

A centrocampo agirà il trio formato da Capece, Mastalli e Matute.

In avanti invece ai lati della punta Paponi agiranno Lisi e Canotto.

Ads336x280

La Juve Stabia è una squadra di tutto rispetto, anch’essa ha dei limiti soprattutto nel reparto difensivo ma può vantare su centrocampo solidissimo e su un attacco altamente pericoloso.

I campani andranno attaccati subito, soprattutto nella zona nevralgica del campo, per riuscire a togliere rifornimenti ai due esterni molto abili nel dribbling. Il Catanzaro dovrà interpretare la gara in maniera decisamente diversa rispetto a quella disputata contro la Reggina.

La Juve Stabia è una squadra improntata sul fraseggio e sull’impostazione della partita, attendere troppo gli ospiti significherebbe cadere nella loro trama di gioco. Da parte sua, il Catanzaro dovrà cercare di imporre il proprio possesso palla per cercare di mettere in difficoltà la difesa ospite che al momento sembra il vero punto debole della rosa di Caserta.

 

Probabile Formazione: Zanotti; Nava, Crialese, Morero, Redolfi; Capece, Mastalli, Matute; Lisi, Canotto, Paponi. All. Caserta

 

Luca Pagano







Questo Articolo proviene da UsCatanzaro.net
http://www.uscatanzaro.net

L'URL per questa storia è:
http://www.uscatanzaro.net/modules.php?name=News&file=article&sid=37629