Catanzaro, ora si pensa alla squadra
Data: Sab, 15 lug 2017 18:34 CEST
Argomento: Catanzaro News


Da lunedì il calciomercato dei giallorossi entrerà nel vivo per dare ad Erra una squadra ambiziosa. Il 20 luglio raduno in città
 
 
 
 
 


L'attesa conferenza stampa che si terrà lunedì come annunciato ieri nella nostra home, svelerà buona parte del progetto Catanzaro del neo presidente Floriano Noto.

Ads336x280

Almeno l’80% delle figure che graviteranno attorno alla squadra di calcio del capoluogo, saranno annunciate presso l’aula conferenza della sede FIGC, in attesa che si sistemi la nuova sede nei pressi di Via Gioacchino da Fiore.
Da lunedì si comincerà a parlare soprattutto di calcio. La novità, entrando nel merito dell’organigramma, è che Maglione, da tutti annunciato come DG, dovrebbe avere un ruolo diverso e potrebbe essere uno dei consulenti privilegiati della società.

Nello staff medico è invece previsto l’ingresso del preparatore Giorgio Scarfone, che si dedicherà al recupero degli infortunati. Un’altra novità è che il ruolo di medico sportivo potrebbe essere affidato a una donna, alla Dott.ssa Monica Celi che entrerebbe a far parte dello staff guidato dal Prof.Macrì.
Il 19 luglio è previsto presso il Benny Hotel il raduno in città, il 22 luglio si partirà per il ritiro.
E mentre al “Ceravolo” si procede per ridare entro fine mese, a società e tifosi lo stadio (sono stati tolti i container) incombe il calciomercato.
C’è da consegnare a mister Erra e al suo secondo Saladino, una squadra che lui potrà plasmare secondo il suo credo calcistico.

E’ inutile ricordare che il tecnico di Coperchia nei suoi due esordi precedenti sulla panchina giallorossa, ha sempre guidato compagini senza il suo marchio. Ora è finalmente arrivato il suo momento e potrà chiedere e confrontarsi con la proprietà per essere accontentato.
Un mister che proprio per le difficoltà nel guidare squadre già in corso d’opera, ha dovuto allargare i suoi orizzonti tecnici, cercando di abituarsi a disegnare le sue formazioni con più moduli (vedi stagione appena finita).
Per parlare di mercato è allora corretto partire da quanto suddetto. Perché i calciatori che rimarranno e quelli che arriveranno dovranno avere la caratteristica della duttilità, e cioè del saper giocare in qualsiasi zona del campo.
Parlando di cessioni oltre alla rinuncia di Prestia accasatosi al Francavilla, è notizia di oggi che Giovinco è un calciatore del Matera.
Nel frattempo gli elementi rimasti in rosa (non tutti) sono stati allertati per prepararsi al viaggio verso Catanzaro.

Ci sono da valutare alcune situazioni per i calciatori che sono sotto contratto. Tavarez, Gomez, Cunzi e Sabato su tutti. A seguire Sarao, che ha richieste e potrebbe partire nel caso chiedesse di avere garantito il posto da titolare.

Lo stesso discorso vale per Pasqualoni. Altra situazione da valutare è quella di Zanini. Anche lui cercato da squadre di categoria superiore e di difficile collocazione tecnica nel Catanzaro che vorrebbe disegnare Erra.

Rammentiamo che l’ex dell’Akragas con Erra ha ricoperto anche il ruolo di terzino destro oltre che esterno di centrocampo a quattro e d’interno a quello a tre.
Maita, Icardi Sirri e il belga Van Ransbeeck dovrebbero essere invece dei punti fermi, salvo che non arrivino richieste difficili da rifiutare.
Sarà una squadra che comprenderà un mix di giovani con calciatori esperti e con un attaccante che garantisca un certo bottino di reti, la compagine giallorossa che affronterà la serie C 2017/2018. Campionato che inizierà a fine agosto con il Catanzaro che partirà con il segno negativo di qualche punto di penalizzazione per non aver pagato per tempo due mensilità.
Dopo l’arrivo dell’esperto portiere Nordi per sistemare il reparto arretrato si stanno valutando diversi profili.
Per il ruolo di secondo ci sono in lizza Russo ex Vibonese e Leone ma si guarda anche altrove.
Due giovani terzini provenienti da Sassuolo e Udinese sono nel mirino di Doronzo. I buoni rapporti con Angelozzi, direttore tecnico del Sassuolo, potrebbe fare dirottare in gialloroso, il giovanissimo laterale destro, Claud Adjapong. Altro interesse è stato manifestato per il terzino sinistro dell'Udinese, Pervis Estupinan.  

Un sondaggio è stato fatto per il terzino sinistro, Filippo Minarini del Modena, ultima stagione alla Vibonese.

Rimane in piedi la trattativa con Aja dell’Andria, fedelissimo del neo diesse. Il procuratore dell’italo-tunisino si è accordato per destinarlo a Catania. Il centrale difensivo deve ancora però trovare l’accordo con la società etnea e il fatto che nel Catanzaro militano calciatori come Tavares e Cunzi stimati dal club pugliese, potrebbe sovvertire la trattativa.

Un’altra idea è Daniele Marino, centrale difensivo passato alla Ternana dopo l’esperienza della stagione appena conclusasi con Akragas e Fondi.

Il promettente terzino Scalera di proprietà del Bari è un’altra idea ma sul ragazzo è davvero difficile arrivarci perché la concorrenza è tanta.
Sulla mediana c’è Onescu dell’Andra in pole, mentre sempre con la Ternana si è parlato di Varone, ma il calciatore vorrebbe giocarsi una chance nella cadetteria. Un’altra pista aperta con il Bari è per l’arrivo del centrocampista Luca Guadalupi.
Lo sloveno Til Mavretic del Monopoli e Antonio Letizia, rientrato a Foggia dopo il prestito al Cosenza, sono due attaccanti capaci di ricoprire tutti i ruoli del fronte offensivo e rappresentano un’idea.

Al pari del promettente Lanini, di prorpietà della Juventus che ne detiene il cartellino dal 2011 e che in questi anni l’ha mandato in prestito in B e Lega Pro.

Prato, Entella, Lancino, Como e Matera le sue ultime destinazioni.
Per il ruolo di punta centrale, ideali e stimati da mister Erra nel modulo base del tecnico che è il 4-3-3, ci sono lo svincolato (ultimo anno ad Ancona) Stefano Del Sante e Alessandro Marotta in forza alla Robur Siena con un altro anno di contratto.

Salvatore Ferragina







Questo Articolo proviene da UsCatanzaro.net
http://www.uscatanzaro.net

L'URL per questa storia è:
http://www.uscatanzaro.net/modules.php?name=News&file=article&sid=37388