Floriano Noto al lavoro in prima linea
Data: Mar, 11 lug 2017 21:35 CEST
Argomento: Catanzaro News


Tanti contatti con personaggi del mondo del calcio per esaminare i profili adatti al nuovo Catanzaro. Per le scelte e l'ufficializzazione dei nomi, bisognerà ancora attendere
 


Tanti nomi, tante voci, ma al momento fino a quando la società non si presenterà alla stampa, possiamo affermare che di certo non c'è ancora nulla.

Ads336x280

L'unica sicurezza è che il presidente Floriano Noto nei suoi uffici ha incontrato e sentito diversi soggetti per plasmare il Catanzaro edizione 2017/2018.

E non solo per la parte tecnica, perché è noto che una società di calcio ha bisogno di diverse figure per definirsi tale.

Sulle trattative vige il massimo riserbo e come abbiamo suddetto, incontrare o sentirsi telefonicamente non è sinonimo di operazione conclusa.

Tutti i nomi di direttori accostati al Catanzaro (Secco, Cherubini, Fattori, Doronzo e qualche altro che ci sfugge) rientrano sicuramente nel contesto suddetto, ma fino a quando la scelta non sarà comunicata dalla società, è inutile avanzare, perché è naturale che in periodi come questi, con una società nuova, i contatti sono  svariati.

Sul fronte calciatori come abbiamo già scritto qualche abboccamento c'è stato.

Si punta a quello che si ha, ed elementi come Maita, Zanini, Sirri, Icardi (con contratto da rivedere in quanto è al minimo) Van Ransbeeck e probabilmente Pasqualoni e Sarao, dovrebbero fare parte del Catanzaro che sarà guidato da Erra che ha anche bloccato Prestia in scadenza.

Una sistemazione o un accordo va trovato invece forse con Cunzi, e sicuramente con Sabato, Gomez e Tavares che difficilmente saranno convocati per il ritiro.

Identica situazione, che potrebbe sbloccarsi nella prossima settimana con la firma, è quella relativa all'ormai ex direttore Antonello Preiti, che dovrà dicutere la sua posizione e potrebbe rescindere il contratto con un accordo fra le parti.

I portieri Forte e Russo, rispettivamente ex Maceratese e Vibonese, potrebbero essere acquisti probabili. Altri calciatori, i cui nomi sono top secret sono tenuti sotto osservazione, ma il mercato prenderà il via quando ogni figura tecnica sarà al proprio posto di comando e insieme all'allenatore discuteranno su come dovrà essere la nuova squadra.

Oggi la Covisoc ha bocciato 10 compagini di cui quattro nel girone merdionale. 

Juve Stabia, Arezzo, Modena e Fidelis Andria, che si aggiungono alle già escluse Latina e Como e all’ Akragas, la Maceratese, il Mantova ed il Messina, le ultime quattro per ritardo nel pagamento della fidejussione possono essere ancora riammesse, come la stessa Juve Stabia, bocciata per il ritardo della presentazione al tribunale della dilazione del debito con l’erario. Potrebbero essere quindi 10 i posti “liberi” tra i professionisti.

L'unica certezza è che dopo la tanta paura passata per quasi tutto il mese di giugno, il Catanzaro in questo elenco non c'è e i tifosi con tanta ansia ora aspettano i primi colpi dimercato e si apprestano a invadere la Sila per vedere all'opera la loro squadra del cuore.

Salvatore Ferragina







Questo Articolo proviene da UsCatanzaro.net
http://www.uscatanzaro.net

L'URL per questa storia è:
http://www.uscatanzaro.net/modules.php?name=News&file=article&sid=37376