Benvenuto su UsCatanzaro.net VILLA FATA

Catanzaro News
· Il discorso del re
· Il Catanzaro su tre under
· Money Gate, parla Noto: "Niente destabilizzerà il nostro progetto"
· Tavares verso la rescissione
· Un difensore all'esordio nel girone del Sud
· UFFICIALE: Giacomo Gambaretti approda in giallorosso
· Catanzaro al lavoro. Previsti nuovi arrivi e qualche partenza
· Catanzaro, è fatta per Puntoriere
· Riggio, linea verde per la retroguardia giallorossa
· UFFICIALE: Arriva in prestito Cristian Riggio

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio News ]
[ Il Forum sul Catanzaro ]


Catanzaro Night News
· Perseguita ex, domiciliari in casa cura
· Gay rifiutati da casa vacanze in Calabria: 'no gay e animali'
· A Catanzaro la riunione operativa per discutere delle criticità degli impianti sportivi
· Un fusto sulla spiaggia di Sellia, era solo uno scaldabagno
· Calci e pugni per una mancata precedenza, grave un 56enne
· Aperti area giochi e campi sportivi a parco Genziana
· "Carriere spezzate" da oggi in edicola il libro
· A fuoco il Lido Lo Jonio a Giovino
· Marco Polimeni eletto presidente dell’assemblea di palazzo De Nobili
· Una petizione on line per la rotatoria di Giovino

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio C.N.N. ]
[ Il Forum "La Città" ]


Diventa sostenitore
Aiutaci a diffondere l'informazione libera!


Risultati
Risultati Spareggi

 
  - 28-5-2017 16:00
AkragasMelfi1-1
 
  - 28-5-2017 17:00
ViboneseCatanzaro1-1

[ Calendario completo ]

Classifica

85Foggia47Catania
74Lecce47F. Andria
65Matera45Reggina
64Juve Stabia42Monopoli
57Siracusa42Messina
57V. Francavilla39Akragas
55Cosenza39Vibonese
50Paganese38Catanzaro
49Fondi34Melfi
49Casertana30Taranto

[ Classifica dettagliata ]

Turno Spareggi

 
  - 28-5-2017 16:00
AkragasMelfi
 
  - 28-5-2017 17:00
ViboneseCatanzaro


Utenti online
In questo momento ci sono, 396 Visitatori(e) e 176 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Utility
· AvantGo
· Wap
· I forum
· Chat
· Download
· Links
· Sondaggi
· Statistiche
· Meteo
· Segnala questo sito
· Cerca nel sito
· Gestione account

WebMail

Accesso ad Internet con casella di posta elettronica!

Cerca

 
Resilienza: Qualcuno volò sul nido delle Aquile
Pubblicato da Redazione il Mer, 14 dic 2016 17:14 CET
Contributo di Redazione


Viaggio ideale all'interno del Ceravolo, luogo dell'anima giallorossa
 
stadio ceravolo

Curva Massimo Capraro, già Curva Ovest. È il luogo naturale dove iniziare la propria storia di amore e passione verso la squadra del cuore.

Generazioni di catanzaresi e di calabresi da ogni dove, hanno calcato quei gradini, quasi mai da seduti, protetti da un pino maestoso, unico.

 


Per decenni stipati uno sull’altro, e ogni rete era una cascata. Un tripudio di abbracci, di salti sulle spalle, di urla di gioia. Al centro i gruppi organizzati. Bandieroni, fumogeni, sciarpe sul viso e all'entrata delle squadre un moto automatico che riempiva di urla e colori lo stadio. I tamburi segnavano il ritmo, davano un passo ai cori, battevano le pulsazioni del tifo. Sono certo mancano a tutti.

Le tribune, luogo della classe media per antonomasia, con una visuale dall'alto che ha il suo fascino ma che per difetto di costruzione ha nei piloni che sostengono la copertura un impedimento per larghi tratti del settore.

La sua gente è da sempre caratterizzata da una notevole dose di conoscenza del calcio, accompagnata anche da sporadici bestemmiatori che hanno il loro indiscutibile fascino . Il coro perenne Gia-llo-ro-ssi ha un valore inestimabile, segna i momenti di difficoltà per dare fiducia alla squadra o nei momenti topici per far spingere sull'acceleratore.  

Angelo MammìCurva Angelo Mammì, la Curva Est, è il settore ospiti. Luogo di una delle immagini più celebri del Catanzaro in serie A. Davide che batte Golia e un omino che incredulo sfila sotto quella curva, con le braccia al cielo, toccandolo con un dito e prendendo per mano l’orgoglio di mezza Italia.

Una strana virgola di cemento fa si che non abbia la consueta forma semicircolare, dovuta a lavori di ampliamento , ma che tradiscono l'approssimazione con cui si è intervenuti.

Alla fine, ma non meno importante, è il settore Distinti, di cui per scelta non dirò nulla in proposito. Chiusi da tempo immemore, sembra quasi che non siano mai esistiti se non fosse che sono un raccoglitore di aneddoti e di figure storiche del tifo giallorosso.

Hanno ricevuto una denominazione che nessuno sente sua, frutto di scelte più cervellotiche che di buon senso. Da parte nostra, della redazione di UsCatanzaro.net, ci faremo promotori affinché questo settore venga intitolato ad un tifoso speciale, che andandosene ha voluto dare dimostrazione di amore puro verso questi colori. Ma avremo tempi e modi per raccontare l’ennesima bella storia e siamo certi che non saremo soli in questa scelta. I Distinti "La Forza" saranno ancora luogo di passione. Potete crederci.

Stadio Nicola Ceravolo. Eccolo tutto qui. Parafrasando un titolo di un celebre film, luogo di matti, ma per amore di due colori.

A ripeterlo a voce alta sembra quasi una nuova assonanza. Lo stadio, “u stadiu”, è nel gergo quotidiano come se dicessimo caffè.

Se dovessi pensarlo animato e giustamente chiamarlo per nome, Don Nicola lo immagino una volta senza una gamba, una volta senza un braccio, un’altra con la testa fasciata. Fosse un uomo, sarebbe un vecchio centenario decrepito. Fosse un luogo simbolico, un castello diroccato.

Lo stadio Ceravolo è ridotto male ma non per questo ha smesso di evocare grandi imprese. Luogo di emozioni, di rivalsa, di battaglie sportive, ha finito col dividere la stessa sorte della città. Monco, senza un idea globale, senza una funzione più ampia. Si salva, ma neanche tanto, solo il manto erboso, che per fortuna è rimasto intatto e naturale.

Non credo che ci sia una sola persona in Catanzaro che pensasse veramente che ai proclami ci avrebbero consegnato un gioiellino, eppure  esistono e sono tra di noi. Sta di fatto che più il tempo passa, più la vicenda assume toni grotteschi.

Mi riferisco esattamente alla creatura che ne sta venendo fuori dopo una serie infinita di date di consegna, lavori fatti e da ultimare, di avanti tutta e contrordini, di pioggia e di sole, di vento e arcobaleni. Insomma un romanzo degno del miglior Kafka.


Deve esserci un motivo se tutto ciò accade da queste parti. Chi parla di epiche sventure, pare ci fosse un cimitero normanno sotto, chi crede invece che il cimitero sia nelle coscienze di chi amministra. Fatto sta che Nicola Ceravolo, essere animato o luogo immaginario, resterà sempre incompleto, magari con un testone enorme quasi a voler raffigurare il paradosso eterno che vige da queste parti.

Un'apparente grandezza che vista da lontano ha anche il suo impatto, ma quando ti avvicini ti accorgi delle sue forme, delle sue sfumature. Ed è allora che comprendi che qualcosa di veritiero sta dietro ai miti e alle voci di popolo.

Il gioiellino sì, ha la sua forma, ma più che di carati e di metallo prezioso direi che sia la latta il suo elemento. Avete presente i tappi delle lattine con cui da piccoli si facevano anelli? Ecco, credo proprio che questa palazzina sia venuta su come un rutto dopo la coca-cola.

Giuseppe Bitonti



Segui UsCatanzaro.net su Twitter
Links Correlati
· USCatanzaro.Net
· Altre notizie Catanzaro News
· News by Redazione


Articolo più letto relativo a Catanzaro News:
Il nuovo Logo del FC Catanzaro


Gradimento articolo
Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo articolo:

Scarso
Sufficiente
Buono
Ottimo
Eccellente



Opzioni

Pagina stampabile  Pagina stampabile

Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

"Login" | Login/Crea Account | 6 commenti | Cerca discussione
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Qualcuno volò sul nido delle Aquile (Voto: 1)
di alessandroBergamo il Mer, 14 dic 2016 18:35 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ottimo. Appassionato e cattivo. Quel che ci vuole (emotivamente parlando) in questo momento.



Re: Qualcuno volò sul nido delle Aquile (Voto: 1)
di pant67 il Gio, 15 dic 2016 08:23 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
...Grandi sembra voglia andar via...dispiace per lui ma il calcio è questo, quando cali di concentrazione ne paghi le conseguenze!!!...gli auguro una carriera di grandi soddisfazioni!!...



Re: Qualcuno volò sul nido delle Aquile (Voto: 1)
di Calafricano il Gio, 15 dic 2016 09:56 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ottimo articolo.....stadio che non è stadio.Ho visto Le immagini della palazzina ormai completata.....mi sembra il Titanic arenato nel deserto.....ma dove è andato a finire il settore distinti .....4 gradini sono rimasti!!<br /> Forse quando lo vedrò dal vivo mi convincero' che non è così??<br /> Torino giollorossa.



Re: Qualcuno volò sul nido delle Aquile (Voto: 1)
di areanordest il Gio, 15 dic 2016 15:13 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
fa proprio schifo,,,,,,sempre detto ,,,in questo momento la priorita' dei miei pensieri e' al ;che ne sara' di noi ,,,,ma se anche il calcio a catanzaro dovesse continuare come ho sempre sostenuto continueremo sempre con uno stadio monco il motivo e' semplicissimo ,,Distinti dopo 7 anni forse saranno pronti ,,inguardabili ma pronti ,,,dopodiche per altri 5 anni avremo inagibile la tribuna e subito dopo le curve ,,a menoche che diventino inagibili nello stesso tempo curve e tribune allora si che ci godremo i Distinti ,,,,RIMANE IL FATTO CHE SE MI DICESSERO DISTINTI FERMI UN ALTRO ANNO IN CAMBIO DEI 3 PUNTI DOMENICA ACCETTO SUBITO ,,,AI DISTINTI INAGIBILI MI SONO ABITUATO AI 3 PUNTI ORMAI SONO DIVENTATI UN OSSESSIONE ....FORZA IL CATANZARO....GRANDI UN GRAZIE PER AVER FATTO PARTE DELLA MIA SQUADRA DEL CUORE E IN BOCCA AL LUPO,,,,



 

Powered by ECSnet - Designed by IDEAWEB

www.uscatanzaro.net è il media di distribuzione del periodico telematico "Sanguinis Effusione"
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione con numero 49/2003
Direttore Responsabile è Francesco Ceniti.
L'Editore della Testata è l'Associazione "Il Catanzaro nel Cuore - Sanguinis Effusione", con sede in Roma.
Il Presidente dell'Associazione è Gennaro Maria Amoruso.
"Sanguinis Effusione" ha periodicità plurisettimanale ed ha carattere sociale, culturale, di costume e sportivo.
Informiamo gli utenti che tutti i Forum di questo sito, sono liberi, e data la mole di post inseriti, non è possibile verificarne sempre i contenuti.
L'uso costruttivo degli stessi è a carico del buon senso degli utilizzatori.

Visualizza la Policy sulla Privacy | Visualizza la Policy sui Cookie


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.163 Secondi