Benvenuto su UsCatanzaro.net GRUPPO DIPO

Catanzaro News
· Buona la prima uscita stagionale per i giallorossi. La società continua a lavorare sul mercato
· Domani la prima amichevole stagionale
· Il discorso del re
· Il Catanzaro su tre under
· Money Gate, parla Noto: "Niente destabilizzerà il nostro progetto"
· Tavares verso la rescissione
· Un difensore all'esordio nel girone del Sud
· UFFICIALE: Giacomo Gambaretti approda in giallorosso
· Catanzaro al lavoro. Previsti nuovi arrivi e qualche partenza
· Catanzaro, è fatta per Puntoriere

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio News ]
[ Il Forum sul Catanzaro ]


Catanzaro Night News
· Sfondato bancomat, "prelievo£ di ventimila euro
· Conto alla rovescia per il Mgff, tecnici al lavoro nel piazzale del porto
· Il gran caldo si prende una pausa
· Un arresto per usura nel catanzarese
· Operazione Safety Car, tutti a processo
· Perseguita ex, domiciliari in casa cura
· Gay rifiutati da casa vacanze in Calabria: 'no gay e animali'
· A Catanzaro la riunione operativa per discutere delle criticità degli impianti sportivi
· Un fusto sulla spiaggia di Sellia, era solo uno scaldabagno
· Calci e pugni per una mancata precedenza, grave un 56enne

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio C.N.N. ]
[ Il Forum "La Città" ]


Diventa sostenitore
Aiutaci a diffondere l'informazione libera!


Risultati
Risultati Spareggi

 
  - 28-5-2017 16:00
AkragasMelfi1-1
 
  - 28-5-2017 17:00
ViboneseCatanzaro1-1

[ Calendario completo ]

Classifica

85Foggia47Catania
74Lecce47F. Andria
65Matera45Reggina
64Juve Stabia42Monopoli
57Siracusa42Messina
57V. Francavilla39Akragas
55Cosenza39Vibonese
50Paganese38Catanzaro
49Fondi34Melfi
49Casertana30Taranto

[ Classifica dettagliata ]

Turno Spareggi

 
  - 28-5-2017 16:00
AkragasMelfi
 
  - 28-5-2017 17:00
ViboneseCatanzaro


Utenti online
In questo momento ci sono, 464 Visitatori(e) e 184 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Utility
· AvantGo
· Wap
· I forum
· Chat
· Download
· Links
· Sondaggi
· Statistiche
· Meteo
· Segnala questo sito
· Cerca nel sito
· Gestione account

WebMail

Accesso ad Internet con casella di posta elettronica!

Cerca

 
Il Rompicalcio: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia
Pubblicato da ivan pugliese il Ven, 13 feb 2015 11:00 CET
Contributo di ivan pugliese


Domenica torna il derby al "Ceravolo". Ecco perché, al di là della classifica, questa sfida conserva sempre il suo fascino e la sua importanza

Ci sono partite che non durano 90 minuti. Partite che durano un giorno, una settimana, un mese. Partite che non hanno regole, né favoriti, a prescindere dalle posizioni in classifica. Ci sono partite che tengono col fiato sospeso migliaia di persone, intere città. Partite che riportano allo stadio tanta gente che allo stadio non mette più piede da anni.

Partite che iniziano agli allenamenti durante la settimana precedente. Quando i tifosi restano appiccicati col naso alla rete, cercando di scrutare negli occhi dei calciatori per scoprire chi potrà essere l'eroe della domenica, quello che ti farà esultare senza freni, che ti regalerà una settimana di serenità, che entrerà di diritto nella storia del club.

Non importa la categoria, non importa se sei un calciatore affermato e famoso o un giovane a caccia di un contratto migliore per sopravvivere. Nelle pieghe di un derby c'è la storia di una città che incrocia le storie di campioni o semplicemente di uomini che saranno ricordati solo per una giornata. Massimo Palanca appartiene sicuramente alla prima categoria. Con la doppietta del 1986 al San Vito e la tripletta al "Ceravolo" nell'89 è l'indiscusso dominatore di una sfida che negli anni '80 regalò due giornate memorabili al Catanzaro.

sansurroLeonardo Surro, invece, lo ricordano in pochi fuori da Catanzaro. Eppure in città è rimasta scolpita dal vento la sua clamorosa tripletta al Cosenza nel novembre 1984, 30 anni fa o giù di lì. Surro era l'attaccante di scorta dei giallorossi di GB Fabbri, uno che in due anni segnò in tutto cinque gol. Un po' poco per un attaccante, ma abbastanza per entrare nella storia della città. I suoi gol alla Casertana e al Genoa non sono esattamente l'argomento di discussione preferito nei bar di Catanzaro. Ma quella tripletta non se la scorda più nessuno. Entra al 60' e in meno di mezzora segna i tre gol che rimandano i rossoblu a casa con una batosta sulle spalle, a vent'anni di distanza dall'ultima sfida. Oggi Surro è interamente dedito alla scoperta di giovani talenti per la sua ASD Leonardo Surro, una scuola calcio in Irpinia, la sua terra.

Oggi Catanzaro-Cosenza è una sfida incagliata negli scogli della storia. Un momento in cui fare calcio è diventato difficilissimo, specie a queste latitudini. Negli ultimi anni le due squadre sono risorte da svariati fallimenti che hanno riportato i rossoblu nei dilettanti e il Catanzaro poco distante. Sopravvive il campanile, il sale di questa sfida, che si alimenta degli aneddoti dentro e fuori dal campo, degli sfottò. Domenica dopo 25 anni di attesa, i tifosi rossoblu potranno tornare al "Ceravolo" per una sfida di campionato. Toccherà ai 22 ragazzi in campo far dimenticare questi anni squallidi e gli ultimi cinque consecutivi 0-0.

Il Cosenza non vince un derby di campionato da quasi 30 anni. L'ultimo e unico successo a Catanzaro è datato 1950. I rossoblu non segnano un gol nel derby dal 1986, al "Ceravolo" dal 1984. Eppure è bastato un successo in un'inutile sfida di Coppa Italia di serie C contro i ragazzini del Catanzaro, per rialzare la testa e risollevare una stagione difficile. È bastato quell'1-3, frutto delle miopi scelte di formazione di Moriero e della società, per mandare in frantumi un campionato, quello giallorosso, nato con auspici diversi. Quel giorno il Catanzaro navigava al terzo posto della classifica a un punto dalla capolista Benevento. Oggi si ritrova a 17 lunghezze di distacco. 

Per questo il derby ha sempre un suo significato. A chi vi dice che questo è un derby minore, rispondete con la forza dei numeri. Domenica il Catanzaro può dare una sterzata d'orgoglio e di rabbia alla sua stagione, mentre il Cosenza tenterà un altro sgambetto sulla strada della salvezza. Il Catanzaro con una squadra completamente nuova, i cui limiti sono ancora da scoprire, e guidata da un allenatore miracoloso. Il Cosenza con un tecnico serio e preparato che sta facendo un ottimo lavoro al di là dei risultati.

Domenica pomeriggio alle 16 ne sapremo di più sul futuro delle due squadre. E il ruggito del "Ceravolo", anche se mutilato dei suoi "Distinti", sarà fondamentale. Come sempre. Perché quando c'è il derby, la città torna unita, almeno per 90 minuti. Per scrivere un'altra pagina di questa lunga storia.

logotwitterIvan Pugliese 




Segui UsCatanzaro.net su Twitter
Links Correlati
· USCatanzaro.Net
· Altre notizie Catanzaro News
· News by ivan pugliese


Articolo più letto relativo a Catanzaro News:
Il nuovo Logo del FC Catanzaro


Gradimento articolo
Punteggio: 5
Voti: 1


Vota per questo articolo:

Scarso
Sufficiente
Buono
Ottimo
Eccellente



Opzioni

Pagina stampabile  Pagina stampabile

Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

"Login" | Login/Crea Account | 18 commenti | Cerca discussione
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di marko il Ven, 13 feb 2015 11:21 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
<b>Disperati, pure di destro vi segnava o'rey</b>



Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di DULBECCO il Ven, 13 feb 2015 11:30 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
...che ricordi...per chi fosse piu' giovane puntualizzo che il coro che sentite dopo i gol.... lupi lupi lupi... non era fatto dai cosentini ma partiva dai DISTINTI a presa per il culo...



Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di Pereira il Ven, 13 feb 2015 11:43 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Rebonato!? ............ Quante mprosature! <br /> Meno male che Cosentino, perlomeno l'ultimi, si scotulau prestu prestu.



Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di aquiladelnord il Ven, 13 feb 2015 13:04 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ribadisco: Catanzaro messo come adesso, in serie C e con dirette rivali Crotone e Lamezia), non può pretendere più di 5000-6000 tifosi, il capitale quello è, non si può moltiplicare. Questo numero di tifosi è come se a san siro andassero 100.000 spettatori (i numeri non sono un'opinione).<br> Chi mette dubbi sull'attaccamento alla squadra da parte dei tifosi NON FA ALTRO CHE DANNEGGIARE L'AMBIENTE ed infondere aspettative ingiustificate ed irrealizzabili, solo chi non conosce il territorio può dire cazzate del genere. Ripeto 5000-6000 tifosi ne contesto attuale SONO TANTISSIMI!!!<br> Le condizioni dello stadio possono incidere solo in minima parte, chi vuole andare ci va anche se dovesse sedersi sul fango, inoltre lo stadio è posizionato al centro della città e penso che questo sia il desiderio dei catanzaresi e dei veri tifosi.<br> altro discorso è lo scandaloso comportamento di alcuni verso la società, questo non allontana i tifosi (anzi ad esempio io sono più incentivato a sostenere la squadra) ma mina il futuro del nostro Catanzaro, nostro dovere è stare vicino alla società ed emarginare questi soggetti.<br> FORZA SEMPRE CATANZARO!!!!!!!



Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di simmacocapostorico1929 il Ven, 13 feb 2015 13:10 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
LA MAGLIA DI SURRO ANCORA LA USO COME SCENDI LETTO .E COME SCRIVEVA L'AVVOCATO GIMIGLIANO IN ONORE DI VITTORIA E DI RISCOSSA ,IL CATANZAROOOOOOOOOOOOOOOO



Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di redfish il Ven, 13 feb 2015 14:29 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Quella psrtita finì 4-1, segna quasi subito per noi Gregorio Mauro, poi nel secondo tempo lo show di Surro, ci porta sul 3-0, poi loromaccorciano le distanze e hanno la palla per riprire la partita, ma sbahliano il rigore e Surro li punisce per la teza volta, 4-1 e tutti a casa!<br /> Quellla domenica ero in curva ovest sotto il diluvio universale....ma la gioia fu immensa....



Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di areanordest il Ven, 13 feb 2015 16:43 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
simmaco ,,scusami ma non capisco ,,,cioe' tu usi una maglia del cz come scendi letto cioe' quello straccetto che di solito sta a terra x accogliere i piedi ,,,,sei sicuro di essere tifoso del cz ? ahahahahah



Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di frencheagles il Ven, 13 feb 2015 16:45 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
ciao a tutti, sono un tifoso giallorosso che vive a Parigi. Bene, mi auguro che il mio arrivo porti fortuna per il derby. E Forza Catanzaro, sempre!!



Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di essereononessere il Ven, 13 feb 2015 17:57 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ciao franckeagles. Ti presento la banda. C'e' area grande tifoso del nordest, professionista nel campo della preparazione atletica; mastrobirraio lombardo tifosissimo e produttore di birra sopraffina, simmaco storico tifoso, gabriele che ravviva la chat, orgoglionormanno il piu' acculturato e poi ci sono le pecore nere....stranieronellanotte gufo(ogni volta che parla il catanzaro oerde) e aizzatore di polemiche e poi c' il mitico orofessore di grammatica e sopraffino accademico di cui non posso dire il nome tanto e' il Suo prestigio



Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di redfish il Sab, 14 feb 2015 00:29 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
La partita del filmato, 3-0 con tripletta di Palanca, finì nel filone del calcio scommesse, insieme ad altre partite disputate in quel campionato da Catanzaro e Cosenza...effettivamente, guardando attentamente il primo gol, papera clamorosa di Simoni, più di qualche sospetto è lecito.<br /> C'è da aggiungere che se il Cosenza invece di perdere avrebbe pareggiato quell'anno sarebbe andato in A! Per un punto Martin perse la cappa! <br /> L'inchiesta per fortuna fu imboscata dall'allora presidente federale Matarrese, perché alle porte c'era il mondiale Italia 90 e tutto il mondo avrebbe saputo del marciume italico.<br /> Ma la caduta del Catanzaro fu rinviata di un solo anno, infatti alla fine del campionato 1989/1990 i giallorossi furono retrocessi in C1 e l'anno successivo addirittura in C2 dalla CAF, per poi ritornare in B, prima dell'umiliante fallimento del 2006, nel 2004, dopo ben 14 anni....



Re: Catanzaro-Cosenza, un'altra pagina di una lunga storia (Voto: 1)
di redfish il Sab, 14 feb 2015 00:32 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
La partita del filmato, 3-0 con tripletta di Palanca, finì nel filone del calcio scommesse, insieme ad altre partite disputate in quel campionato da Catanzaro e Cosenza...effettivamente, guardando attentamente il primo gol, papera clamorosa di Simoni, più di qualche sospetto è lecito.<br /> C'è da aggiungere che se il Cosenza invece di perdere avesse pareggiato quell'anno sarebbe andato in A! Per un punto Martin perse la cappa! <br /> L'inchiesta per fortuna fu imboscata dall'allora presidente federale Matarrese, perché alle porte c'era il mondiale Italia 90 e tutto il mondo avrebbe saputo del marciume italico.<br /> Ma la caduta del Catanzaro fu rinviata di un solo anno, infatti alla fine del campionato 1989/1990 i giallorossi furono retrocessi in C1 e l'anno successivo addirittura in C2 dalla CAF, per poi ritornare in B, prima dell'umiliante fallimento del 2006, nel 2004, dopo ben 14 anni....



 

Powered by ECSnet - Designed by IDEAWEB

www.uscatanzaro.net è il media di distribuzione del periodico telematico "Sanguinis Effusione"
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione con numero 49/2003
Direttore Responsabile è Francesco Ceniti.
L'Editore della Testata è l'Associazione "Il Catanzaro nel Cuore - Sanguinis Effusione", con sede in Roma.
Il Presidente dell'Associazione è Gennaro Maria Amoruso.
"Sanguinis Effusione" ha periodicità plurisettimanale ed ha carattere sociale, culturale, di costume e sportivo.
Informiamo gli utenti che tutti i Forum di questo sito, sono liberi, e data la mole di post inseriti, non è possibile verificarne sempre i contenuti.
L'uso costruttivo degli stessi è a carico del buon senso degli utilizzatori.

Visualizza la Policy sulla Privacy | Visualizza la Policy sui Cookie


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.153 Secondi