Benvenuto su UsCatanzaro.net GRUPPO DIPO

Catanzaro News
· Da venerdì la squadra si trasferirà in Siicilia
· Puntoriere «So che mister Dionigi punta su di me» [VIDEO]
· Ripresi gli allenamenti, ora si pensa al Siracusa
· Riggio: «Classifica corta. Bisogna mantenere questo spirito»
· Decisioni Giudice Sportivo - 15^ giornata
· Siracusa-Catanzaro: arbitra De Santis di Lecce
· Archiviato il derby. Domani la ripresa a porte chiuse
· Catanzaro-Cosenza 2-1: la fotogallery
· Catanzaro-Cosenza 2-1: le pagelle
· Catanzaro-Cosenza 2-1: le interviste post partita

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio News ]
[ Il Forum sul Catanzaro ]


Catanzaro Night News
· Convivente segregata e maltrattata per dieci anni
· Lamezia Terme e altri 4 comuni sciolti per infiltrazioni mafiose
· Parentela (M5S) un milione d'euro spesi al Comue per avvocati esterni
· Centro storico, incontro Abramo con commercianti
· Bindi: “Ci sono tutti gli elementi per sciogliere il Comune di Lamezia”
· Allacci abusivi, ricettazione e droga: otto donne arrestate in città
· Incidente sulla SS 280, travolta auto Polstrada
· Cade mentre raccoglie le olive, muore una donna
· Restaurato il mural di Rotella sul palazzo delle poste
· Sfruttamento della prostituzione, arrestato bulgaro

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio C.N.N. ]
[ Il Forum "La Città" ]


Diventa sostenitore
Aiutaci a diffondere l'informazione libera!


Risultati
Risultati della 15° giornata

 
  - 18-11-2017 0:00
RiposaSiracusa---
 
  - 18-11-2017 14:30
TrapaniV. Francavilla3-1
S. LeonzioCasertana1-1
PaganeseR. Fondi2-2
Juve StabiaCatania0-1
AkragasF. Andria1-5
 
  - 18-11-2017 16:30
RendeMatera2-0
 
  - 18-11-2017 20:30
LecceReggina3-2
BisceglieMonopoli2-1
 
  - 19-11-2017 14:30
CatanzaroCosenza2-1

[ Calendario completo ]

Classifica

36Lecce18Matera
31Catania17Juve Stabia
28Trapani17Reggina
23Siracusa15Cosenza
23Rende14S. Leonzio
22Monopoli14R. Fondi
22V. Francavilla13F. Andria
19Bisceglie13Casertana
18Catanzaro11Paganese
9Akragas

[ Classifica dettagliata ]

Prossimo turno 16° giornata

 
  - 25-11-2017 0:00
RiposaPaganese
 
  - 25-11-2017 14:30
F. AndriaTrapani
 
  - 25-11-2017 16:30
RegginaBisceglie
R. FondiLecce
MonopoliJuve Stabia
CosenzaS. Leonzio
 
  - 25-11-2017 18:30
MateraV. Francavilla
CasertanaRende
 
  - 25-11-2017 20:30
CataniaAkragas
SiracusaCatanzaro


Utenti online
In questo momento ci sono, 313 Visitatori(e) e 77 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Utility
· AvantGo
· Wap
· I forum
· Chat
· Download
· Links
· Sondaggi
· Statistiche
· Meteo
· Segnala questo sito
· Cerca nel sito
· Gestione account

WebMail

Accesso ad Internet con casella di posta elettronica!

Cerca

 
Ponte Bisantis: Destinazione futuro
Pubblicato da redazione il Gio, 21 mar 2013 09:34 CET
Contributo di redazione


Archiviare Frosinone e concentrarsi sul Perugia riempiendo il Ceravolo è l'imperativo di oggi. Confidare nel progetto di Cosentino e aiutarlo a realizzarlo, quello di domani

Ammettiamolo. La sconfitta di Frosinone non ce l'aspettavamo. Per come è venuta, per il punteggio che ci ricorda altre sconfitte ben più dolorose e, soprattutto, perché eravamo nel periodo migliore della stagione. La serie di vittorie in casa, i pari fuori (ottimo quello di Nocera per un'infinità di ragioni), un attacco puntuale e una difesa che sembrava finalmente registrata.

Invece si è rivisto il Catanzaro di qualche mese fa, con l'espulsione, la difesa colabrodo e, in particolare, quella resa incondizionata alla prima seria difficoltà. Sono sconfitte che possono far male, tanto più perché arrivate nella fase cruciale della stagione quando occorre mantenere concentrazione, nervi saldi e autostima.

Per questo motivo la partita del Matusa deve essere archiviata e catalogata come incidente di percorso. Non voglio ritornare al quattro a zero del Flaminio anche perché negli ultimi giorni se ne sta occupando la giustizia sportiva come a tutti noi che c'eravamo sembra essere  naturale. Voglio frugare nei miei solidissimi ricordi giallorossi e volare a ritroso fino alla stagione 1987-1988, quella con Guerini in panchina, una delle migliori della nostra storia. In quel campionato incappammo in un quattro a zero in casa dell'Atalanta, reso ancora più amaro dalla presenza della squadra al gran completo la sera stessa negli studi della Domenica Sportiva di Sandro Ciotti. Tutti con una divisa sociale, giacca a quadri bianchi e neri, pantaloni neri, che oggi griderebbe vendetta. Anche allora fu un fulmine a ciel sereno ma poi ci siamo ripresi e non siamo saliti in A solo perché quella promozione ci fu scippata. I ricordi di quell'annata rimangono però indelebili.

Tornando all'oggi voglio attingere, come ho fatto in passato, ad una buona dose di scaramanzia. Domenica arriva il Perugia e gli umbri, dalla stagione scorsa, continuano a portarci bene. Feci alcuni dei miei interventi su questo sito proprio in prossimità di questa sfida che sento in modo particolare e le cose sono sempre andate bene. Due vittorie l'anno scorso entrambe di importanza fondamentale; un'altra nella gara d'andata che ci rimise in carreggiata dopo la batosta interna col Frosinone (rieccolo....). Cabala a parte l'avversario non è uno dei migliori che ci potesse capitare in questo momento visto che i biancorossi sono in serie positiva e puntano come minimo ai play off. Però, vista con ottimismo, potrebbe essere la partita della nuova inversione di tendenza, la quarta vittoria consecutiva contro il Perugia, l'autostima che ritorna, la sconfitta di Frosinone definitivamente archiviata come incidente di percorso.

È chiaro che la positività non arriva da sola. Dobbiamo andare a cercarcela e in questo momento bisogna che tutti stiano dalla stessa parte. Riempire quel che resta del Ceravolo è necessario stavolta più che mai. Per premiare gli sforzi della società, per riprendere quel discorso di vittorie consecutive in casa, per allontanarci dalla zona calda. La critica è lecita e tutti ne hanno diritto a meno che non ci siamo altri fini ma, durante la partita, esistono solo il giallo ed il rosso. Ci sono quelli che non amano l'allenatore o provano antipatia verso il portiere o temono che il regista gli possa soffiare la fidanzata.....ma in campo c'e' il Catanzaro, la nostra squadra.

Ribadisco che lasciare Cozza in panchina è stata una scelta saggia della società. C'è un progetto, parola che a Catanzaro, in ogni campo, stentiamo a pronunciare. Il progetto prevede Cozza come elemento cardine. Il direttore sportivo ora c'è e sta facendo il suo dovere. E' arrivato a stagione in corso, ha portato giocatori a gennaio che, dopo le normali incertezze iniziali, sono diventati titolari e hanno cambiato il volto della squadra.

C'è stata l'abilità di riconsegnare un talento cristallino al calcio nazionale come Russotto. E allora non c'e' motivo di criticare a prescindere soprattutto in questo momento. Meglio fra qualche settimana, con la primavera finalmente arrivata e con la squadra salva e tranquilla. Ci sarà chi dirà che si sarebbe potuto fare di più. Ci sarà chi risponderà che si farà di più, nella prossima stagione, con l'esperienza passata che ci potrà servire, con uno stadio, forse, nuovamente agibile in tutti i settori e con un campionato che non prevederà retrocessioni. A quel punto ci saranno tutte le condizioni per vivere una stagione da protagonisti. Di quelle che non si dimenticano.

Giuseppe Bisantis




Segui UsCatanzaro.net su Twitter
Links Correlati
· USCatanzaro.Net
· Altre notizie Catanzaro News
· News by redazione


Articolo più letto relativo a Catanzaro News:
Il nuovo Logo del FC Catanzaro


Gradimento articolo
Punteggio: 1.25
Voti: 124


Vota per questo articolo:

Scarso
Sufficiente
Buono
Ottimo
Eccellente



Opzioni

Pagina stampabile  Pagina stampabile

Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

"Login" | Login/Crea Account | 15 commenti | Cerca discussione
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Destinazione futuro (Voto: 1)
di paolino69 il Gio, 21 mar 2013 09:37 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)



Re: Destinazione futuro (Voto: 1)
di blackmagic il Gio, 21 mar 2013 10:35 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ottimo Bisantis, analisi sempre lucide...Grazie



Re: Destinazione futuro (Voto: 1)
di max-pg il Gio, 21 mar 2013 12:01 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Non possiamo far gongolare l'amico Brughini...



Re: Destinazione futuro (Voto: 1)
di apofis il Gio, 21 mar 2013 12:36 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
infatti il Bisantis ha detto cose vere alla fine di ogni partita c'è solo il giallo e il rosso gli altri colori lasciamoli a chi .....a chi li vuole !!



Re: Destinazione futuro (Voto: 1)
di simmacocapostorico1929 il Gio, 21 mar 2013 16:13 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
GIORNALISTA CON LA G MAIUSCOLA.....................COMPLIMENTI



Re: Destinazione futuro (Voto: 1)
di gioasto il Gio, 21 mar 2013 16:44 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ottimo come sempre. La partita Atalanta - Catanzaro, finita 4 a 0, per la squadra bergamasca, la ricordo molto bene. Partiti io e mio padre, da Imperia, destinazione Bergamo, neanche il tempo di sederci che Stromberg, il biondo svedese, ci infilò subito dopo appena 40 secondi, o giù di lì. Poi a fine primo tempo, già sul 2 a 0, Palanca sbagliò un rigore, tirando la palla sul palo. In porta per l'Atalanta c'era Piotti (se non sbaglio). Gli ultimi due gol, neanche visti, presi in pieno recupero, eravamo usciti prima del triplice fischio...ma che Catanzaro quell'anno. RITORNEREMO



Re: Destinazione futuro (Voto: 1)
di MILANOGIALLOROSSO il Gio, 21 mar 2013 17:20 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
FORZA CATANZARO REGALATE AL PRESIDENTE E A NOI QUESTA VITTORIA



Re: Destinazione futuro (Voto: 1)
di areanordest il Gio, 21 mar 2013 17:23 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ma soprattutto ci saranno tantissimi tifosi come me che non avranno paura di vedere sparire il catanzaro come nelle ultime gestioni e pronti a sognare che sia l anno buono, ,,,,,
Grande giuseppe quel anno lo ricordo come fosse ieri ho saltato solo una trasferta......come dimenticarsi della trasferta di lecce dove uno splendido massimo capraro entro ' nel mio scompartimento con un pennarello nero ed io avevo una canottiera gialla e mi disse, ,,,tirati via la maglia e mi scrisse lecce merda, ,,,,,adesso puoi rimetterla, ,,,,,,
Ciao massimo



 

Powered by ECSnet - Designed by IDEAWEB

www.uscatanzaro.net è il media di distribuzione del periodico telematico "Sanguinis Effusione"
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione con numero 49/2003
Direttore Responsabile è Francesco Ceniti.
L'Editore della Testata è l'Associazione "Il Catanzaro nel Cuore - Sanguinis Effusione", con sede in Roma.
Il Presidente dell'Associazione è Gennaro Maria Amoruso.
"Sanguinis Effusione" ha periodicità plurisettimanale ed ha carattere sociale, culturale, di costume e sportivo.
Informiamo gli utenti che tutti i Forum di questo sito, sono liberi, e data la mole di post inseriti, non è possibile verificarne sempre i contenuti.
L'uso costruttivo degli stessi è a carico del buon senso degli utilizzatori.

Visualizza la Policy sulla Privacy | Visualizza la Policy sui Cookie


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.194 Secondi