Benvenuto su UsCatanzaro.net GRUPPO DIPO

Catanzaro News
· Catanzaro-Vibonese 3-2: gli highlights
· Catanzaro-Vibonese 3-2: le pagelle
· Erra: «Grande reazione, ma tutto è ancora in bilico» [VIDEO]
· Catanzaro-Vibonese 3-2: la Striscia Video
· Catanzaro - Vibonese 3-2
· Catanzaro - Vibonese 1-1 (primo tempo)
· Spelta: «Solo uniti farete la differenza anche stavolta»
· Catanzaro-Vibonese: le probabili formazioni
· Catanzaro-Vibonese, Ci siamo
· I numeri di Catanzaro-Vibonese

[ Mostra altri articoli ]

Vota Fiorita

[
Invia una notizia ]
[ Archivio News ]
[ Il Forum sul Catanzaro ]


Catanzaro Night News
· Quattro sindaci, 21 liste e un esercito di candidati
· I tifosi del Catanzaro vanno da Gratteri
· “Olimpiadi di Problem Solving” terzo posto per un alunno del B.Citriniti di Simeri Crichi
· Quattro aspiranti a Sindaco, 21 liste e 621 candidati
·  Controlli straordinari: otto arresti e diverse denunce
· Otto scarcerazioni a Catanzaro, Coisp chiede ispezione nel Palazzo di Giustizia
· Rinvenuti fucili e munizioni in un’abitazione, arrestati padre e figlia
· Inchiesta “Robin Hood”: tornano in libertà Ruberto e Caserta
· Omicidio Gentile: Nicolas Sia capace di intendere e di volere
· Catanzaro, pronto il piano di lottizzazione in località Tiriolello

[ Mostra altri articoli ]

VOTA CONCOLINO!

[
Invia una notizia ]
[ Archivio C.N.N. ]
[ Il Forum "La Città" ]


Diventa sostenitore
Aiutaci a diffondere l'informazione libera!


Risultati
Risultati Spareggi

 
  - 21-5-2017 16:30
CatanzaroVibonese3-2
MelfiAkragas0-0

[ Calendario completo ]

Classifica

85Foggia47Catania
74Lecce47F. Andria
65Matera45Reggina
64Juve Stabia44Messina
57Siracusa42Monopoli
57V. Francavilla39Akragas
55Cosenza39Vibonese
50Paganese38Catanzaro
49Fondi34Melfi
49Casertana30Taranto

[ Classifica dettagliata ]

Turno Spareggi

 
  - 28-5-2017 17:00
ViboneseCatanzaro
AkragasMelfi


Utenti online
In questo momento ci sono, 218 Visitatori(e) e 126 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Utility
· AvantGo
· Wap
· I forum
· Chat
· Download
· Links
· Sondaggi
· Statistiche
· Meteo
· Segnala questo sito
· Cerca nel sito
· Gestione account

WebMail

Accesso ad Internet con casella di posta elettronica!

Cerca

 
Slow-foodball: Chiudiamo un occhio, tutti a Milazzo
Pubblicato da fabrizio scarfone il Gio, 02 feb 2012 13:25 CET
Contributo di fabrizio scarfone


Delusi dal mancato arrivo di una punta? Nella terra di Polifemo c'è da sostenere chi da settembre tira la carretta. 

Una trasferta necessaria, ecco cosa rappresenta Milazzo. Sfiancati dall'ultimo giorno del mercato invernale, sentiamo tutti il bisogno di calcio giocato, di cross, passaggi filtranti, tiri in porta. Dopo l'arrivo shock di Giampà direttamente dal mondo del calcio (quello vero), del talentuoso Quadri dal Campobasso, della promessa D'anna dalla Fiorentina, e del napoletano Inox Sirignano da chissà quale cappello magico, era stato facile cedere alla fantasia.Il tifoso giallorosso ha creduto che qualsiasi calciatore fosse alla portata della propria squadra del cuore. Attaccanti esperti, giovani in rampa di lancio, nazionali sudamericani: chiunque finiva per essere inquadrato nel largo mirino di un popolo che fino a pochi mesi prima si arrabbattava tra Falomi e Marzeglia, Ferrara e Santaguida. Tutti a chiedersi chi avrebbe rappresentato l'ultimo tassello di una squadra finalmente in grado di competere per il primo posto. Godeas, Castillo, Corona, Doukara...Perfino quando alle 18.45 del 31 Gennaio il simpaticissimo presidente del Perugia Moneti acquistava Balistreri dichiarando "lo abbiamo soffiato al Catanzaro...e che volevano comprare tutto loro?", il vero giallorosso non si è scomposto. Anzi, se possibile ha sognato ancora di più, sedotto da quel certo narcisismo misto ad ambizione dimostrato dal presidente Cosentino in questa epopea catanzarese.

Ma l'attaccante non è arrivato e ai tifosi, già miracolati dall'avvento di un vero proprietario dopo anni di venditori di bibbie, la delusione è durata lo spazio di una notte. Ora ci sono i "vecchi" numeri nove da sostenere: il bomber Masini, Mr. Crocodile Esposito, il tanke Bugatti. Domenica per loro sarà vita nuova. Senza il peso di un concorrente in più, sarà affidato a loro l'onore e l'onere dell'impresa. E quale miglior posto della Sicilia per ripartire? Milazzo è patria del Mito, qui pare infatti abbia dimora Polifemo, il ciclope con un solo occhio che catturò Ulisse e i suoi compagni. Ma questa città di 30mila abitanti è anche terra di battaglia e di santi. Nel 1860 Garibaldi guerreggiò con le truppe borboniche in un epico scontro. Dal castello in cui erano asserragliati, i borbonici lanciarano malamente un colpo di cannone che colpì la chiesa dei San Francesco di Paola. La palla si conficcò in una fiancata della struttura sacra ma non fece danni. Oggi c'è una targa a

memoria di quella giornata: l'ennesimo miracolo di San Francesco, si disse, il santo che visse a Milazzo per almeno quattro anni nel 1460. Uno dei tanti prodigi dell' uomo che le cronache del tempo raffigurano come un Cristo. Già il racconto del suo arrivo in Sicilia e di quello che ne seguì è una storia fantastica: attraversò lo stretto sul suo mantello, in compagnia di un altro frate, rifiutò l'ospitalità dei nobili siciliani rifugiandosi all'ospedale cittadino dove guarì molti degli ammalati ricoverati. Resuscitò un condannato morto per impiccagione tre giorni prima e convertì molti milazzesi. Storia, mito, agiografie piene di miracoli: comunque la si veda Milazzo è luogo lontanissimo dalla banalità. È innanzitutto penisola nell'isola, sviluppandosi tra i due golfi di Milazzo e Patti. È  il naturale punto di partenza per le Eolie (fantastica la visione delle isole dal faro di Capo Milazzo) ma già essa sola rappresenta una meta turistica di tutto rispetto. L'antico borgo medievale ospita il Castello fortificato e il Santuario di San Francesco già citati, il palazzo dei Vicerè risalente al diciottesimo secolo e l'antica chiesa della Madonna del Rosario già sede del temutissimo Tribunale della Santa Inquisizione. Molto particolare è il quartiere Vaccarella, zona di pescatori dove tra reti e rumore di motori ogni mattina è possibile acquistare direttamente dalle barche il pesce appena pescato. In certe notti la visione di Milazzo e delle mille luci del suo borgo antico è cosi splendente che perfino un mostro necessario all'economia come la raffineria che Eni e Kuwait Petroleum (80mila barili al giorno) gestiscono alla periferia della città pare un dettaglio trascurabile. E se non bastassero la natura o le antiche opere dell'uomo a convicervi che Milazzo merita molto più di un'occhiata distratta pensate alla sua cucina. Nei piatti milazzesi regnano ovviamente le ricette a base di pesce cucinato a regola d'arte in decine di modi diversi. Un piatto tipico è il "Piscistoccu alla messinese o ghiotta bianca", un merluzzo cucinato con olive bianche, capperi, prezzemolo e aglio. Potrete abbandonarvi alla semplicità di primi che vanno dalle zuppe di pesce alla pasta con il nero di seppia e cedere alla freschezza di secondi piatti a base di pesce cotto alla brace o in padella. Tutto bagnato da un Mamertino di Milazzo, bianco Doc. Se non volete cadere nella consueta dolce trappola dei "Cannoli siciliani" a base di ricotta e canditi, i dolci di pasta di mandorle, i gelati, le granite e i "Piparelli" (biscotti con mandorle e miele) fanno decisamente al caso vostro. Nei millenni numerose forti e ricche civiltà giunsero a Milazzo, vi si stabilirono e scomparvero per sempre. Il calcioturista, consapevole per definizione, conosce la lezione: rispetto, prudenza, curiosità intellettuale e sciarpa in bella mostra solo dentro l'impianto, il Grotta Polifemo.

Fabrizio Scarfone




Segui UsCatanzaro.net su Twitter
Links Correlati
· USCatanzaro.Net
· Altre notizie Catanzaro News
· News by fabrizio scarfone


Articolo più letto relativo a Catanzaro News:
Il nuovo Logo del FC Catanzaro


Gradimento articolo
Punteggio: 3.81
Voti: 11


Vota per questo articolo:

Scarso
Sufficiente
Buono
Ottimo
Eccellente



Opzioni

Pagina stampabile  Pagina stampabile

Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

"Login" | Login/Crea Account | 11 commenti | Cerca discussione
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Chiudiamo un occhio, tutti a Milazzo (Voto: 1)
di davideGE il Ven, 03 feb 2012 10:24 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ma che bel pezzo gradevole scorre via e ti lascia arricchito.
Grazie
Davide P.



Re: Chiudiamo un occhio, tutti a Milazzo (Voto: 1)
di marinofoto il Gio, 02 feb 2012 20:06 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
FINALMENTE UN PRESIDENTE E UN ALLENATORE CHE IN PERFETTA SINTONIA PORTANO AVANTI IL PROGETTO CATANZARO CON SERIETA' E COMPETENZA. NON CEDERE ALLE FACILI TENTAZIONI E' SINTOMO DI LUNGIMIRANZA
VUOL DIRE AVERE A CUORE LE SORTI DEL CATANZARO. UN GRAZIE DA DUE TIFOSI GIALLOROSSI GIUNGA A VOI TUTTI DAL GELO DI NOVARA !



Re: Chiudiamo un occhio, tutti a Milazzo (Voto: 1)
di aeffe il Gio, 02 feb 2012 17:53 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Contenti loro....forza aquile, mangiatevi il grifo!!!!



Re: Chiudiamo un occhio, tutti a Milazzo (Voto: 1)
di blackmagic il Gio, 02 feb 2012 18:18 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio) http://edizionimontaonda.blogspot.com/
Beppe, leggerti è delizioso...



Re: Chiudiamo un occhio, tutti a Milazzo (Voto: 1)
di aeffe il Gio, 02 feb 2012 17:51 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
 

Il Perugia esce sicuramente rinforzato da questo calcio mercato invernale, ma mentre per la Società di Pian di Massiano si è trattato solo di qualche aggiustamento, con operazioni effettuate più in prospettiva futura che immediata, per molte altre avversarie, Catanzaro su tutte, si è trattato di un robusto consolidamento di una rosa dimostratasi non all'altezza di quella biancorossa. In  particolare i giallorossi calabresi, non hanno risparmiato energie, pur di contendere al Grifo la prima posizione, con gli ingaggi di Sirignano, Quadri, Giampà e del giovane attaccante D'Anna....



Re: Chiudiamo un occhio, tutti a Milazzo (Voto: 1)
di paolcz il Gio, 02 feb 2012 15:53 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Macché delusione! ottimo il mercato del Catanzaro! Se c'era qualcuno che valesse la pena di comprare il Presidente sicuramente lo avrebbe fatto! 
Ora, ai soliti rompipalle che se la sucano dal divano di casa, e' vietato lagnare e discutere.
Venite tutti allo stadio.......... FORZA GIALLOROSSI !!!!!!



Re: Chiudiamo un occhio, tutti a Milazzo (Voto: 1)
di stranieronellanotte1 il Gio, 02 feb 2012 17:30 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
La campagna acquisti invernale è stata ottima. Sono stati toccati e rinforzati tutti i reparti: la difesa con Sirignano, Il centro campo con Quadri e Giampà e l'attacco con D'Anna. Masini, nonostante rientrasse da un anno difficile, ha ricominciato a segnare e sono convinto che, da qui alla fine, ne farà almeno altri dieci. Carboni va a mille. Bugatti quando lo butti nella mischia è sempre pericoloso. Esposito è forte e va, a mio avviso, solo sostenuto perchè se ingrana Esposito sarà prima divisione a mani basse. D'Anna ci darà una grossa mano! Il Catanzaro è squadra forte coesa e competitiva, a Perugia lo sanno bene e acquistando Balestreri (pur non servendogli) hanno semplicemente messo in atto lo squallido tentativo (loro credono o ci sperano) di impedire al Catanzaro di diventare ancora più forte. Mi spiego meglio. A Perugia si ragiona in questi termini: "a noi (Perugia) il primo posto, mentre per il secondo posto se la vedono l'Aquila, Catanzaro, Vigor Lamezia e Paganese". Concedere Balestreri al Catanzaro avrebbe comportato mettere a repentaglio il primo posto e forse anche, vista la concorrenza, la promozione diretta. Il Perugia non teme L'Aquila così come non teme la Vigor lamezia o la Paganese, il Perugia teme solo ed esclusivamente il Catanzaro. Ci hanno tolto Balestreri è vero ma non possono fare più nient'altro se non quelo di sperare che l'averci portato via la punta del Campobasso possa dargli i frutti sperati. Dobbiamo raccogliere la sfida e vincere il campionato arrivando primi senza Balestreri, Balestreri non ci serve, ci serve solo essere più precisi e cinici sotto porta. Arrivare 2° non è come arrivare 1°. Il Catanzaro è forte coeso e competitivo e va a Milazzo per vincere!
FORZA AQUILE, VI SOSTERREMO SEMPRE PIU'!!!



Re: Chiudiamo un occhio: tutti a Milazzo (Voto: 1)
di marinotu il Gio, 02 feb 2012 13:50 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
E bravo DosSantos.



Re: Chiudiamo un occhio: tutti a Milazzo (Voto: 1)
di MANITU il Gio, 02 feb 2012 13:57 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Per la serie... "L'uva è acerba".



Re: Chiudiamo un occhio: tutti a Milazzo (Voto: 1)
di paolino69 il Gio, 02 feb 2012 13:47 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Complimenti per l'articolo!
Balistreri non avrebbe portato alcun valore aggiunto alla squadra!
Forza Masini!
Forza Aquile 



 

Powered by ECSnet - Designed by IDEAWEB

www.uscatanzaro.net è il media di distribuzione del periodico telematico "Sanguinis Effusione"
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione con numero 49/2003
Direttore Responsabile è Francesco Ceniti.
L'Editore della Testata è l'Associazione "Il Catanzaro nel Cuore - Sanguinis Effusione", con sede in Roma.
Il Presidente dell'Associazione è Gennaro Maria Amoruso.
"Sanguinis Effusione" ha periodicità plurisettimanale ed ha carattere sociale, culturale, di costume e sportivo.
Informiamo gli utenti che tutti i Forum di questo sito, sono liberi, e data la mole di post inseriti, non è possibile verificarne sempre i contenuti.
L'uso costruttivo degli stessi è a carico del buon senso degli utilizzatori.

Visualizza la Policy sulla Privacy | Visualizza la Policy sui Cookie


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.157 Secondi