Benvenuto su UsCatanzaro.net GRUPPO DIPO

Catanzaro News
· Anastasi: «Sabato sarà una gara dura»
· La strada giusta
· Un tranquillo martedì di lavoro
· Falcone: «Contro il Lecce dovremo entrare in campo per vincere»
· Catanzaro-Lecce: info biglietti e prevendite
· Catanzaro-Lecce: arbitra Cipriani di Empoli
· Decisioni Giudice Sportivo - 4^ giornata
· Si apre la settimana aspettando il Lecce
· Bisceglie-Catanzaro 0-2: le pagelle
· Erra: «Noi bravi ad interpretare le varie fasi di gioco»

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio News ]
[ Il Forum sul Catanzaro ]


Catanzaro Night News
· Allaccio abusivo alla rete elettrica e abusivismo edilizio. Arrestato 55enne
· Incendio a un casolare, rischio per Gpl nei pressi
· Sospesi e indagati dirigente e funzionari Asp
· Ponte Bisantis, proseguono i lavori di manutenzione
· Sequestrato un depuratore nel catanzarese
· Da oggi scuole aperte
· Maltrattamenti in famiglia, arrestato un uomo
· La Passeggiata della Salute Catanzaro
· Irto confermato presidente Consiglio Calabria
· Spaccio a Roma, in manette un catanzarese

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio C.N.N. ]
[ Il Forum "La Città" ]


Diventa sostenitore
Aiutaci a diffondere l'informazione libera!


Risultati
Risultati della 4° giornata

 
  - 16-9-2017 0:00
RiposaCasertana---
 
  - 16-9-2017 14:30
S. LeonzioMonopoli0-3
R. FondiSiracusa1-3
AkragasPaganese2-0
 
  - 16-9-2017 16:30
Juve StabiaTrapani1-3
 
  - 16-9-2017 18:30
LecceRende1-0
CosenzaF. Andria1-1
RegginaMatera1-1
BisceglieCatanzaro0-2
 
  - 17-9-2017 16:30
V. FrancavillaCatania0-3

[ Calendario completo ]

Classifica

10Monopoli4Matera
7Catania4Akragas
7Trapani4Casertana
7Catanzaro4S. Leonzio
7Lecce4Paganese
6Siracusa4V. Francavilla
6Bisceglie3F. Andria
6Rende2Juve Stabia
5Reggina2Cosenza
1R. Fondi

[ Classifica dettagliata ]

Prossimo turno 5° giornata

 
  - 23-9-2017 0:00
RiposaTrapani
 
  - 23-9-2017 16:30
SiracusaCosenza
R. FondiReggina
BisceglieS. Leonzio
CasertanaAkragas
 
  - 23-9-2017 20:30
MonopoliMatera
CatanzaroLecce
CataniaF. Andria
RendeV. Francavilla
PaganeseJuve Stabia


Utenti online
In questo momento ci sono, 454 Visitatori(e) e 120 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Utility
· AvantGo
· Wap
· I forum
· Chat
· Download
· Links
· Sondaggi
· Statistiche
· Meteo
· Segnala questo sito
· Cerca nel sito
· Gestione account

WebMail

Accesso ad Internet con casella di posta elettronica!

Cerca

 
Slow-foodball: Natale a Giulianova
Pubblicato da fabrizio scarfone il Gio, 15 dic 2011 09:40 CET
Contributo di fabrizio scarfone


Ultima trasferta dell'anno in compagnia di SLOWFOODBALL

Per chi non lo sapesse, Giulianova si trova in Abruzzo, s'affaccia sul medio Adriatico ed è uno dei quarantasette comuni della provincia di Teramo. Qui, secondo l'ultimo censimento, vivono oltre ventitremila persone e ben tre calciatori di fama nazionale: Franco Tancredi, ex portiere di Roma e Nazionale, Moris Carrozzieri centrale tutta forza, mondanità e gel per capelli ora al Lecce, Cristiano Del Grosso, terzino di proprietà del Siena. Bisogna scriverlo subito, se questa partita si fosse disputata tra maggio e giugno, Giulianova avrebbe rappresentato una delle tappe irrinunciabili del campionato. La cittadina abruzzese è infatti una meta turistica di tutto rispetto. Giulianova Lido possiede una larga spiaggia di sabbia finissima, un mare premiato quasi ogni anno con la celebre bandiera blu, un porto in grado di servire oltre duecento imbarcazioni e una pista ciclabile utile e funzionale (ma quella dell'ippo-auto-dromo di Viale Isonzo è un'altra cosa, lo sappiamo). Nelle sere d'estate, le decine di alberghi pieni di turisti e i locali chiassosi sul lungomare - lontanissimi per progettazione e gestione dalle baraccopoli nostrane - garantiscono ore piacevoli e divertenti. D'inverno purtroppo, ogni luogo di mare fa scorta di malinconie in attesa di un'altra stagione calda. Dunque anche a Giulianova non è tempo per creme solari, occhiali scuri e camicia hawaiana. E' il momento del Babbo Natale rocciatore, quello tristemente arrampicato su qualche ringhiera condominiale, come un'agile topo d'appartamento qualsiasi. Lo stadio, che sia inverno o estate, rimane comunque sempre lo stesso: è il Rubens Fadini con una capienza che va poco oltre i 4mila ma con una storia piuttosto singolare. Fadini fu un promettente calciatore nato in provincia di Ferrara. Un mediano tecnico e moderno che negli anni '40 si era meritato le attenzioni del Torino e qualche giudizio lusinghiero nientemeno che di Valentino Mazzola. Morì a ventidue anni con i suoi compagni granata nell'ormai tristemente noto schianto aereo sulle colline di Superga. Il nome di Fadini fu scelto dalle autorità giuliesi non per un qualche legame tra il povero calciatore e la città abruzzese ma semplicemente per un'estrazione. Proprio così, oggi lo stadio di Giulianova è il "Rubens Fadini" solo perchè un ragazzetto bendato pescò dentro un'urna il nome di quel ventiduenne tra quelli dei 18 giocatori del Toro deceduti. Un breve giro in città, vi permetterà di osservare scorci davvero interessanti oltre che lo splendido duomo di San Flaviano che a suo modo - il nome non tradisce mai - fu anch'egli un tronista (Santo Patriarca di Costantinopoli). Secondo la leggenda, le ossa di San Flaviano, originariamente dirette a Ravenna, arrivarono fortunosamente sulle coste abruzzesi. Attorno a quelle ossa si formò un primo nucleo, non un camposanto come sarebbe lecito immaginare ma un borgo: Castel San Flaviano. Il gruppo degi Acquaviva fu estremamente importante per Giulianova, un po' come il gruppo Gicos per Catanzaro. Con le ceneri della vecchia Castel San Flaviano ancora fumanti, e le urla degli invasori ancora nelle orecchie delle vittime (provate a ragionare un po' per allegorie) Giulio Antonio Acquaviva fu invitato dal re Ferdinando - si fosse chiamato Michele sarebbe stato troppo - a riedificare la vecchia San Flaviano. Il nobile Giulio accettò, ma fece partire la ricostruzione a  pochi metri di distanza dal vecchio centro abitato, sopra un terreno posto a 70 metri sul livello del mare. Fu allora che nacque la Giulianova moderna. Gli Acquaviva arrivarono ad influenzare finanche la cucina locale. Pare che la potente famiglia fosse una straordinaria amante della buona cucina, tanto da introdurre la figura dello "chef". Un cuoco ricercatore capace di sbalordire gli ospiti. Una caratteristica della cucina degli Acquaviva, e non soltanto di Giulio Antonio, ma anche dei suoi successori, è quella di essere presentata con le etichette rassicuranti di "afrodisiaca" o comunque "stimolante" tanto da passare ai posteri come cucina afrodisiaca degli Acquaviva. Alcune ricette sono conservate presso la Biblioteca "Bindi" di Giulianova. Oggi i tempi sono cambiati e c'è da scommettere che se incontrerete un erede degli Acquaviva non vi chiederà di pranzare alla sua tavola per testare una delle ricette erotiche di casa. E tuttavia consolatevi: oggi si gustano straordinarie prelibatezze pure in assenza di avi illustri, potete mangiare da Re anche senza mai aver avuto un papa in famiglia. La cucina giuliese è inevitabilmente cucina di mare. Vongole, cozze, scampi, sogliole e tutti i pesci dell'Adriatico dominano i menu, ma con qualche interessante variante. Per esempio "Lu capelomme", una lonza ricavata dalla lombata di maiale, che viene “rivestita” di budella suina.  “Lu capelomme” viene fatto stagionare, inizialmente, sotto il camino, al fumo del “tecchio”; in un secondo tempo viene portato in un locale privo di umidità, dove viene lasciato fino a stagionatura completa. Le fette di lonza sono disposte sul piatto dell’antipasto tipico abruzzese. E ancora le "Fregnacce", della gustosa sfoglia ripiena di carne, salsiccia e uova. I vini abruzzesi, infine, sono tra i più gradevoli d'Italia. Montepulciano, Trebbiano, Cerasuolo...sembrano fatti apposta per brindare. Mister, stappiamo?

Al prossimo anno!

Fabrizio Scarfone




Segui UsCatanzaro.net su Twitter
Links Correlati
· USCatanzaro.Net
· Altre notizie Catanzaro News
· News by fabrizio scarfone


Articolo più letto relativo a Catanzaro News:
Il nuovo Logo del FC Catanzaro


Gradimento articolo
Punteggio: 3.18
Voti: 11


Vota per questo articolo:

Scarso
Sufficiente
Buono
Ottimo
Eccellente



Opzioni

Pagina stampabile  Pagina stampabile

Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

"Login" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

 

Powered by ECSnet - Designed by IDEAWEB

www.uscatanzaro.net è il media di distribuzione del periodico telematico "Sanguinis Effusione"
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione con numero 49/2003
Direttore Responsabile è Francesco Ceniti.
L'Editore della Testata è l'Associazione "Il Catanzaro nel Cuore - Sanguinis Effusione", con sede in Roma.
Il Presidente dell'Associazione è Gennaro Maria Amoruso.
"Sanguinis Effusione" ha periodicità plurisettimanale ed ha carattere sociale, culturale, di costume e sportivo.
Informiamo gli utenti che tutti i Forum di questo sito, sono liberi, e data la mole di post inseriti, non è possibile verificarne sempre i contenuti.
L'uso costruttivo degli stessi è a carico del buon senso degli utilizzatori.

Visualizza la Policy sulla Privacy | Visualizza la Policy sui Cookie


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.144 Secondi