Benvenuto su UsCatanzaro.net VILLA FATA

Catanzaro News
· Buona la prima uscita stagionale per i giallorossi. La società continua a lavorare sul mercato
· Domani la prima amichevole stagionale
· Il discorso del re
· Il Catanzaro su tre under
· Money Gate, parla Noto: "Niente destabilizzerà il nostro progetto"
· Tavares verso la rescissione
· Un difensore all'esordio nel girone del Sud
· UFFICIALE: Giacomo Gambaretti approda in giallorosso
· Catanzaro al lavoro. Previsti nuovi arrivi e qualche partenza
· Catanzaro, è fatta per Puntoriere

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio News ]
[ Il Forum sul Catanzaro ]


Catanzaro Night News
· Sfondato bancomat, "prelievo£ di ventimila euro
· Conto alla rovescia per il Mgff, tecnici al lavoro nel piazzale del porto
· Il gran caldo si prende una pausa
· Un arresto per usura nel catanzarese
· Operazione Safety Car, tutti a processo
· Perseguita ex, domiciliari in casa cura
· Gay rifiutati da casa vacanze in Calabria: 'no gay e animali'
· A Catanzaro la riunione operativa per discutere delle criticità degli impianti sportivi
· Un fusto sulla spiaggia di Sellia, era solo uno scaldabagno
· Calci e pugni per una mancata precedenza, grave un 56enne

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio C.N.N. ]
[ Il Forum "La Città" ]


Diventa sostenitore
Aiutaci a diffondere l'informazione libera!


Risultati
Risultati Spareggi

 
  - 28-5-2017 16:00
AkragasMelfi1-1
 
  - 28-5-2017 17:00
ViboneseCatanzaro1-1

[ Calendario completo ]

Classifica

85Foggia47Catania
74Lecce47F. Andria
65Matera45Reggina
64Juve Stabia42Monopoli
57Siracusa42Messina
57V. Francavilla39Akragas
55Cosenza39Vibonese
50Paganese38Catanzaro
49Fondi34Melfi
49Casertana30Taranto

[ Classifica dettagliata ]

Turno Spareggi

 
  - 28-5-2017 16:00
AkragasMelfi
 
  - 28-5-2017 17:00
ViboneseCatanzaro


Utenti online
In questo momento ci sono, 465 Visitatori(e) e 186 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Utility
· AvantGo
· Wap
· I forum
· Chat
· Download
· Links
· Sondaggi
· Statistiche
· Meteo
· Segnala questo sito
· Cerca nel sito
· Gestione account

WebMail

Accesso ad Internet con casella di posta elettronica!

Cerca

 
Slow-foodball: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo
Pubblicato da fabrizio scarfone il Gio, 17 nov 2011 11:30 CET
Contributo di fabrizio scarfone


Trasferta ad Arzano (ma si gioca ad Aversa). Corrispondenza immaginaria tra Beppe Luglio e uno degli ex ragazzini di "Io speriamo che me la cavo"

Finale del fim "Io speriamo che me la cavo". Nella pellicola della Wertmüller la città di Arzano diventa "Corzano"

 

Dopo la polemica e per nulla autoironica Isola del Liri, il calendario ci propone una tappa campana, l'ennesima di questo campionato, per la partita contro l'Arzanese. Non si giocherà però ad Arzano, la cittadina a nord di Napoli, ma ad Aversa Normanna (qui troverete il pezzo sulla città di Aversa già pubblicato in Ottobre).

Per questo numero di SlowFoodball ho provveduto a contattare un amico, Gennarino Esposito, uno degli ex ragazzini di "Io speriamo che me la cavo", la raccolta di temi di alcuni scolari di Arzano, diventata bestseller negli anni '90 grazie al maestro Marcello D'Orta (e da cui fu tratto anche il film di Lina Wertmüller con Paolo Villaggio). Gennarino era il ragazzino della casa tutta sgarrupata, lo ricorderete senz'altro. Ora è un trentenne, un uomo. Gli ho commissionato una sorta di  tema, vent'anni dopo: La mia casa. Di nuovo.

Buona lettura.

 

La mia casa non ce l'ho ancora. A trent'anni abito con Concetta, la mia fidanzata, in due stanze seminterrate di proprietà del signor Mattone. Gli diamo 250 euro ogni trenta giorni, escluse le spese. Esse includono spesso l'intervento dei pompieri, che quando piove troppo ci aiutano a non finire annegati nell'acqua sporca della strada che dopo essersi infilata nei tombini si infila pure nelle nostre finestre.

D'inverno fa così freddo che ci corichiamo vestiti dalla testa ai piedi. La mattina facciamo colazione col piumino. Io però so che non ci dobbiamo lamentare perchè tanti vivono come noi. Se nei romanzi della televisione vedete la gente che fa la colazione in giacca e cravatta (mentre voi la fate in pigiama) compatiteli: come me, pure loro ci avranno il freddo e l'acqua dentro casa. Ridge ha freddo da più tempo di me e non ha mai fatto problemi. Quella dei miei genitori era una casa tutta sgarrupata che quasi mi sentivo sgarrupato anch'io: però non ci bagnavamo.

Arzano è sempre la stessa città: non è il paradiso, non è l'inferno. È il posto dove viviamo per qualche coincidenza. Io penso che tante volte il paradiso e l'inferno non lo riconosciamo finchè non viene qualcuno e ce lo dice in faccia: "tu stai all'inferno!". E allora tutto quel calore diventa insopportabile e vedi il diavolo pure dove non ci sta. 

Noi avemmo il cinema che ce lo disse. Quel film coi nostri temi (tra parentesi io non ho fatto una lira sopra la pellicola) ci mostrò dove stavamo. Ad alcuni in fondo piacque, ad altri gli fece schifo. Quelli che gli fece schifo scapparono lontano. Uno è a Roma, lavora in una banca e torna a Natale con una vasca piena di capitoni. L'altro è a Milano, lavora in un supermercato e torna ad Agosto con i dolori alla schiena. Un altro ancora è in Germania: nessuno sa cosa fa, non torna mai. Quelli a cui piacque siamo qua, a domandarci cosa caspita ci piaque di questo posto per restare. Ma lo puoi capire anche tu, caro Beppe, che non vieni dall'America. Io non continuai troppo i miei studi, ma posso dire una cosa che ho imparato alle scuole elementari: l'abitudine alimenta la paura. Pù ci abituiamo ad una cosa, qualsiasi cosa veramente, più  paura abbiamo di lasciarla. Non ti abituare mai.

Ad Arzano, l'unica cosa che tu e i tuoi amici potete visitare è la gente che prova a campare. Se sei in crisi, invece di pigliare le pillole che a mio padre gli hanno trasformato lo stomaco in una fonderia con gli operai in cassa integrazione dentro, ci devi venire almeno una volta.

C'è chi durante la notte raccoglie con un motocarro tutto il ferro vecchio di mezzo la strada. Una notte intera per trenta euro, rischiando pure una multa che non può pagare. C'è chi fa i mercati, chi vende il pane senza autorizzazione, chi ristruttura e costruisce case senza avere un solo anno di contributo per la pensione. Qui non c'è tempo per stare con le mani in mano. Il futuro è una minaccia che sta per arrivare, è un tempo sempre troppo vicino. Lo so bene io, che col tempo ci lavoro: riparo orologi vecchi e nuovi dentro un piccolo negozio che ha la forma di una nicchia. Forse anche per questo mi chiamano San Gennarino delle lancette. Il mio lavoro mi piace e conosco tanta gente.

C'è pure chi sta bene, chi vive come si può vivere quando la felicità è un obiettivo, non solo una bella speranza. C'è chi sta bene di famiglia, c'è chi ha fatto fortuna con qualche buona impresa, chi ha fatto i soldi con le professioni dopo aver studiato, chi ha vinto un concorso e ha festeggiato come dopo un superenalotto. Poi ci sono quegli altri, quelli che fanno traffici che non voglio neanche nominare, perchè c'è tanta brava gente che è molto più di quella malamente.

Poi c'è il Napoli, Cavani, Lavezzi e Marekiaro. Scusa, l'Arzanese non la seguo tanto, ma so che ci sta il figlio di un mio cliente. Vedere il Napoli giocare e vincere contro quelli del nord mi fa ancora emozionare. L'hai provato pure tu ai tuoi tempi, lo sai che cosa significa il pallone quando hai poco altro da festeggiare. Quelli che sanno parlare lo chiamano riscatto. Per me è come avessi il padreterno alla stessa altezza e lo potessi finalmente guardare in faccia: "Scusami un poco ma ti pare giusto come stiamo combinati?". E per una volta allungo la mano e piglio quello che mi spetta, senza che lui niente possa fare.

Concetta vorrebbe un figlio, un giorno o l'altro. Io non voglio ancora, e qundi litighiamo. Quando succede scappo da mio padre. Mentre è impegnato a fare qualche cosa lo guardo negli occhi sempre umidi che hanno i vecchi... e senza dirgli niente lo ringrazio. "Papà, ma come hai fatto?". Non ha mai tenuto una lira in più di quella che serviva per mangiare, ma non è sceso a compromessi. Quando mi sento debole, quando qualcuno mi spiega per filo e per segno che con una settimana o due di "un altro lavoro" potrei cambiare casa, penso a lui. È come essere il figlio di un grande industriale, come se l'onestà fosse un grande patrimonio di famiglia accumulato in tanti anni di sacrifici. Non potrei mai buttarlo a mare...

Beppe, sono uscito di sicuro fuori tema. Me lo disse il maestro, che quello era il mio limite. Mi hai chiesto come è la mia casa tutta sgarrupata dopo due decenni. Il problema è che non lo so ancora. Facciamo che me lo richiedi tra vent'anni...

Beppe Luglio




Segui UsCatanzaro.net su Twitter
Links Correlati
· USCatanzaro.Net
· Altre notizie Catanzaro News
· News by fabrizio scarfone


Articolo più letto relativo a Catanzaro News:
Il nuovo Logo del FC Catanzaro


Gradimento articolo
Punteggio: 3.82
Voti: 17


Vota per questo articolo:

Scarso
Sufficiente
Buono
Ottimo
Eccellente



Opzioni

Pagina stampabile  Pagina stampabile

Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

"Login" | Login/Crea Account | 16 commenti | Cerca discussione
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Gennarino Esposito, Tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di vicku il Ven, 18 nov 2011 12:05 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
È come essere il figlio di un grande industriale, come se l'onestà fosse un grande patrimonio di famiglia accumulato in tanti anni di sacrifici. Non potrei mai buttarlo a mare...Fantastico!



Re: Gennarino Esposito, Tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di katanzu il Ven, 18 nov 2011 12:06 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Veramente notevole,bisognerebbe che lo leggessimo in tanti, per capire  quanta saggezza esiste in un ragazzo,che viene da quella che io definisco  la" povertà dignitosa" che ormai si è persa o è divetata merce piuttosto rara .       In un mondo fatto ormai di nulla ,senza valori ,l'onestà e la dignità di cui ci parla questo ragazzo,ci fa tornare a sperare. Complimenti



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di RobTrieste il Ven, 18 nov 2011 12:46 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
complimenti a Beppe Luglio per l'idea e la successiva realizzazione di questo pezzo ma soprattutto complimenti al signor Gennarino Esposito per le bellissime parole di questo tema che trasuda saggezza



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di Diablo il Ven, 18 nov 2011 13:49 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
complimenti a Beppe Luglio e alle parole che ha messo in bocca a Gennaro Esposito. Non vorrei deludere nessuno ma nel cappello si può leggere "Corrispondenza immaginaria tra Beppe Luglio e uno degli ex ragazzini di "Io speriamo che me la cavo""....Gennaro Esposito non esiste guagliò, i complimenti vanno solo a Beppe Luglio, e io glieli faccio di cuore, mi ha emozionato!



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di blackmagic il Ven, 18 nov 2011 14:00 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio) http://www.edizionimontaonda.it
Complimenti!



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di CALABRIAGIALLOROSSA il Ven, 18 nov 2011 14:36 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio) http://www.uscatanzaro.net
Pezzo d'alti livelli con un'immaginazione che non è lontana per niente. Arzano, Catanzaro e la sua periferia tutto è rimasto come sempre.



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di Maya-Mind il Ven, 18 nov 2011 14:43 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Orco cazzo è bellissima la frase finale.



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di GrecoUBoss il Ven, 18 nov 2011 15:03 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
complimentoni



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di FF il Ven, 18 nov 2011 15:17 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Parole che pesano come macigni.
Complimenti all'autore del pezzo.



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di yanker il Ven, 18 nov 2011 17:29 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Complimenti a entrembi ! Sono pezzi che rimarranno nella storia !



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di Giocz il Ven, 18 nov 2011 18:08 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Succede sovente che la dignità sia prerogativa di chi vive di stenti. Bellissimo



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di Gianfranco il Ven, 18 nov 2011 19:04 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
BE   (GIA)
LLI    (LLO)
SSI    (RO)
MO    (SSI)
Bellissimo



Re: Gennarino Esposito, tema. Parecchi anni dopo (Voto: 1)
di aeffe il Sab, 19 nov 2011 09:50 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Sicuramente...complimenti all'autore...come si dice nel pezzo, non bisognerebbe mai "abituarsi"...il fatto è che ,in particolar modo negli ultimi decenni, inItalia ci si è "abituati" alla disonestà, alla corruzione, quasi fossero cose "normali"..no che non lo sono affatto...ma tant'è, si può solo dire  "io speriamo che me la cavo", perchè i nostri genitori ci hanno lasciato in dote l'onestà. Grazie Beppe, Aeffe .



 

Powered by ECSnet - Designed by IDEAWEB

www.uscatanzaro.net è il media di distribuzione del periodico telematico "Sanguinis Effusione"
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione con numero 49/2003
Direttore Responsabile è Francesco Ceniti.
L'Editore della Testata è l'Associazione "Il Catanzaro nel Cuore - Sanguinis Effusione", con sede in Roma.
Il Presidente dell'Associazione è Gennaro Maria Amoruso.
"Sanguinis Effusione" ha periodicità plurisettimanale ed ha carattere sociale, culturale, di costume e sportivo.
Informiamo gli utenti che tutti i Forum di questo sito, sono liberi, e data la mole di post inseriti, non è possibile verificarne sempre i contenuti.
L'uso costruttivo degli stessi è a carico del buon senso degli utilizzatori.

Visualizza la Policy sulla Privacy | Visualizza la Policy sui Cookie


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.170 Secondi