Benvenuto su UsCatanzaro.net VILLA FATA

Catanzaro News
· A Trapani con gli uomini contati
· I numeri di Trapani-Catanzaro
· Scelte quasi obbligate per mister Dionigi
· Si cerca di recuperare Cunzi, Maita e Sirri
· Allenamento intenso per il Catanzaro. Ancora lunga la lista degli indisponibili
· Trapani-Catanzaro: arbitra Annaloro di Collegno
· La ripresa con la solita conta degli indisponibili
· Decisioni Giudice Sportivo - 9^ giornata
· Puntoriere: «Caliamo mentalmente e diamo spazi agli avversari»
· Catanzaro-Matera 0-2: la fotogallery

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio News ]
[ Il Forum sul Catanzaro ]


Catanzaro Night News
· Pezzi di calcestruzzo si staccano in galleria. Forate gomme di due veicoli
· Approvato progetto normativo per impianti d'illuminazione
· Martedì 24 ottobre saranno inaugurati i locali dell’ex Educandato
· Droga, cessione di eroina a una ragazza, due arresti
· Il BBQ calabrese conquista il mondo
· Catanzaronelcuore per gli uffici ASP in città
· Comune Catanzaro, approvate undici pratiche
· Licenze troppo facili per i tassisti, emessa condanna per ex amministratori comunali
· Tre auto in fiamme in città
· Bimba di 5 mesi trasportata d’urgenza a Bologna

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio C.N.N. ]
[ Il Forum "La Città" ]


Diventa sostenitore
Aiutaci a diffondere l'informazione libera!


Risultati
Risultati della 10° giornata

 
  - 21-10-2017 0:00
RiposaV. Francavilla---
 
  - 21-10-2017 14:30
RendePaganese1-0
MonopoliReggina1-1
AkragasJuve Stabia1-2
 
  - 21-10-2017 16:30
F. AndriaR. Fondi1-3
CosenzaBisceglie2-1
CasertanaSiracusa0-1
 
  - 21-10-2017 20:30
CataniaS. Leonzio1-2
MateraLecce0-1
 
  - 23-10-2017 20:45
TrapaniCatanzaro---

[ Calendario completo ]

Classifica

23Lecce12Juve Stabia
19Monopoli12Bisceglie
19Catania10Catanzaro
17Siracusa9S. Leonzio
16Matera9Akragas
15V. Francavilla8R. Fondi
14Trapani8Cosenza
14Rende7Paganese
13Reggina7Casertana
6F. Andria

[ Classifica dettagliata ]

Prossimo turno 11° giornata

 
  - 29-10-2017 0:00
BisceglieTrapani
SiracusaV. Francavilla
S. LeonzioAkragas
RegginaCatania
R. FondiCasertana
PaganeseMonopoli
LecceCosenza
Juve StabiaRende
CatanzaroF. Andria
RiposaMatera


Utenti online
In questo momento ci sono, 267 Visitatori(e) e 29 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Utility
· AvantGo
· Wap
· I forum
· Chat
· Download
· Links
· Sondaggi
· Statistiche
· Meteo
· Segnala questo sito
· Cerca nel sito
· Gestione account

WebMail

Accesso ad Internet con casella di posta elettronica!

Cerca

 
Slow-foodball: Oh salubre e fertile Melfi...
Pubblicato da fabrizio scarfone il Gio, 01 set 2011 11:00 CEST
Contributo di fabrizio scarfone


Torna la rubrica tra il serio e l'aceto sull'arte di andare in trasferta

Chiariamolo subito: domenica prossima l'attrazione principale di Melfi sarà il 3-4-3 di Ciccio Cozza. C'è infatti da riscattare innanzitutto un pesante 4-0 subito lo scorso 30 gennaio, in piena era spartana/stracciona. Ma se avrete la pazienza di leggere queste righe, e se il vostro viaggio lo consentirà, scoprirete che Melfi merita una visita attenta o perlomeno un approccio più consapevole di quello che il tifoso medio riserva alle sue mete (autogrill, bagni autogrill, stadio). Raggiungere Melfi significa attraversare tutta la Basilicata (più o meno 20 minuti a piedi) fino all'estremo nord del confine pugliese. Anzi, all'incrocio dei pali tra Puglia, Lucania e Campania. Melfi si colloca nel Vulture, una storica area dominata dal monte Vulture (1326 m), un vulcano inattivo fin dal Pleistocene, quando anche l'ex sindaco Olivo era un fanciullo coi calzoni corti. La zona è ricca di boschi, torrenti e pascoli, davvero un bel vedere. Un'area abitata sin dal neolitico da popolazioni come i Dauni (da non confondere con i Fauni) e i Sanniti (storica la rivalità con i catanzaresi "nemici da sempre ma felici di rivedervi"). Una gran quantità di reperti dell'epoca neolitica, ma anche dell'età del bronzo sono esposti al Museo archeologico Melfese, aperto dalle 9 alle 20 in via Castello. Poco meno di tre euro per dare una sterzata culturale alla domenica e argomenti importanti per convincere mogli e compagne a rinunciare all'ultimo weekend su un lettino a Montepaone. Il Museo Archeologico sorge all'interno del Castello, che domina Melfi con la sua imponenza. Edificato dai normanni, ricostruito da Federico II, dotato di nuove torri da Carlo I d'Angiò, rimaneggiato dai Caracciolo e dai Doria al termine di un recente Brescia-Samp, la costruzione non presenta evidentemente un'unità stilistica. Conserva però il suo carattere medievale di fortezza inaccessibile, anche in virtù delle dieci torri che ne delimitano il perimetro. Insieme alla cinta muraria medievale, che circonda per oltre quattro chilometri il centro storico di Melfi, il castello sarà il baluardo che mister Rodolfi opporrà contro il 3-4-3 di Cozza, a difesa della sua panchina. Non è invece un'attrazione paesaggistica (ma i sindacati potrebbero obiettare) l'area industriale Sata, una delle più importanti del sud Italia che ospita lo stabilimento Fiat. Pomigliano, Termini Imerese e Melfi: di solito quando appare il maglioncino blu di Marchionne in tv, i lavoratori dei tre stabilimenti meridionali cominciano a tremare. Come i tre operai di Melfi, licenziati perché accusati dall'azienda di manomissione durante uno sciopero, poi reintegrati dopo la sentenza di un giudice, prima di essere affossati poche settimane fa dalla sentenza di secondo grado. Nell'area San Nicola, quella dello stabilimento, sorge anche l'inceneritore Fenice al centro di denunce da parte di ambientalisti e associazioni sul territorio perché responsabile, secondo le accuse, di aver inquinato le falde acquifere del fiume Ofanto. Mica tanto salubre. In compenso, quando sarete stanchi del giro, troverete qualcosa di meglio (non il difensore) di una rustichella da autogrill per rifocillarvi. I Maccuarnar (maccheroni freschi) col ragù di coniglio o di maiale e le lagane (tagliatelle fresche) con farina di castagna sazieranno gli stomaci affamati di carboidrato e Catanzaro. Oppure potrete "accontentarvi" del pancotto alla melfitana (un preparato con pane, patate e rape cotto insieme a un soffritto di aglio, olio e peperoncino): un piatto della tradizione locale, povero ma delizioso. Con le carni locali andrete sul sicuro, bagnando il tutto col celebre Aglianico del Vulture, DOCG dal 2010. Non abusatene però. Tra gli effetti collaterali di questo rosso importante, c'è il rischio di scambiare Cozza per Guardiola. E allora inchia stu bicchera...

 

Fabrizio Scarfone




Segui UsCatanzaro.net su Twitter
Links Correlati
· USCatanzaro.Net
· Altre notizie Catanzaro News
· News by fabrizio scarfone


Articolo più letto relativo a Catanzaro News:
Il nuovo Logo del FC Catanzaro


Gradimento articolo
Punteggio: 3.31
Voti: 22


Vota per questo articolo:

Scarso
Sufficiente
Buono
Ottimo
Eccellente



Opzioni

Pagina stampabile  Pagina stampabile

Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

"Login" | Login/Crea Account | 1 commento | Cerca discussione
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Oh salubre e fertile Melfi... (Voto: 1)
di blackmagic il Gio, 01 set 2011 11:26 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio) http://www.edizionimontaonda.it
Bene per questo nuovo collaboratore di .net
Peccato sia lontano, una "visita" culinaria l'avrei fatta volentieri.



 

Powered by ECSnet - Designed by IDEAWEB

www.uscatanzaro.net è il media di distribuzione del periodico telematico "Sanguinis Effusione"
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione con numero 49/2003
Direttore Responsabile è Francesco Ceniti.
L'Editore della Testata è l'Associazione "Il Catanzaro nel Cuore - Sanguinis Effusione", con sede in Roma.
Il Presidente dell'Associazione è Gennaro Maria Amoruso.
"Sanguinis Effusione" ha periodicità plurisettimanale ed ha carattere sociale, culturale, di costume e sportivo.
Informiamo gli utenti che tutti i Forum di questo sito, sono liberi, e data la mole di post inseriti, non è possibile verificarne sempre i contenuti.
L'uso costruttivo degli stessi è a carico del buon senso degli utilizzatori.

Visualizza la Policy sulla Privacy | Visualizza la Policy sui Cookie


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.148 Secondi